HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » sassuolo » Primo Piano
Cerca
Sondaggio TMW
Italiane, chi va avanti in Champions League?
  Passerà solo la Juventus
  Juventus e Napoli
  Juventus, Napoli e Inter
  Juventus e Inter
  Juventus, Napoli e Atalanta
  Juventus, Atalanta e Inter
  Juventus, Atalanta, Napoli e Inter

LIVE: De Zerbi pre Sassuolo-Atalanta

27.09.2019 13:50 di Valentina Spezzani    per tuttosassuolocalcio.com   articolo letto 84 volte
LIVE: De Zerbi pre Sassuolo-Atalanta
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Dopo la beffa di Parma, il Sassuolo riparte dalla gara interna contro l'Atalanta di Gasperini. A breve le parole di De Zerbi alla vigilia del match. 

"Siamo due squadre che cercano sempre di fare la partita, di avere un'identità chiara. L'Atalanta è da anni una delle squadre più difficili da affrontare e noi vogliamo riprendere dalla partita con la Spal. Il 2-6 dell'anno scorso è venuto in maniera particolare, era la terza partita in sette giorni, come quest'anno, e affrontare una delle squadre più fisiche in questo modo non è il massimo. Al ritorno è stato diverso, nel primo tempo abbiamo fatto bene, nella ripresa è cambiato tutto perchè eravamo in dieci. E comunque l'Atalanta ha vinto al Mapei Stadium come in altri stadi contro squadre più importanti. L'Atalanta ha una mentalità chiara e consolidata, spinge sempre al massimo, senza mezze misure, che sia Europa, campionato e amichevole, e questa è la sua forza, non credo domani penserà alla Champions e farà calcoli".

Sull'alzare il baricentro: "E' necessario se ci si vuole migliorare e alzare l'asticella. Quindi non si cambia idea anche se due-tre partite vanno male".

Sulla gara di Parma: "La partita è stata fatta male sotto tutti i punti di vista, noi siamo andati là volendo farla la partita, il Parma è entrato in campo sapendo di non volerla fare. Quello che deve essere chiaro, e lo è per me e i miei giocatori, è che finchè alleno io a Parma si va per fare la partita, quindi di sicuro non si va là ad aspettare, si migliora quello che è stato fatto male, non si va là per rubacchiare l'episodio, quantomeno in partenza, poi se l'avversario ci mette in braccio a Consigli, allora ci andiamo, ma non partiamo di certo con questa idea, anche perchè voglio valorizzare il materiale che ho. Perchè no Duncan? Perchè veniva da 40 giorni di infortunio, è stata una scelta obbligata, non tecnica, ha spesso problemi muscolari, vale lo stesso per Peluso o Defrel. Toljan il terzino sinistro l'ha già fatto tanto, fare iniziare Tripaldelli a Parma non era il caso. Boga trequartista? Io so che quel ruolo lo può fare, poi può fare l'attaccante esterno e magari lo fa meglio, ma gli unici pericoli creati dal Sassuolo a Parma sono nati da uno strappo di Boga e da un filtrante di Berardi per Boga. Poi la mia idea è che se uno è forte può e deve giocare dappertutto, anche Sensi l'anno scorso ha fatto ruoli diversi. Poi io le scelte le devo fare prima della gara".

Il Sassuolo deve imparare a vincere le partite sporche: "Il calcio non è solo il gioco, è anche imparare a pareggiare quando è una giornata in cui non puoi vincere, avere le malizie, le furbizie, la cattiveria, il sangue agli occhi...è questo che ci può completare. C'è da lavorare, ci sono molti giocatori nuovi, i meccanismi non sono ancora così consolidati e c'è un tempo in più di ragionamento, e questo porta abbassamento del furore agonistico. Ci sono giocatori come Magnanelli, Obiang, Chiriches, Peluso ma anche giovani come Raspadori che questo concetto ce l'hanno più di altri. Il calcio di punizione da cui è nato il gol è stato spostato di 4 metri, e questo non è scorrettezza, è essere furbi. Se l'avessimo difeso come se fosse stato l'ultimo del campionato, non avremmo preso gol".

**riproduzione riservata


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Sassuolo

Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510