HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » sassuolo » Nato Oggi...
Cerca
Sondaggio TMW
Niente Premier per Dybala: dove andrà adesso la Joya?
  Resterà alla Juventus con Sarri
  Andrà all'Inter in coppia con Lukaku
  Al PSG per l'eredità di Neymar
  A una grande di Spagna, Real o Barcellona
  Al Bayern Monaco in Bundesliga

Alessio Cerci, il Robben di Valmontone mai esploso definitivamente

23.07.2019 05:00 di Simone Bernabei    articolo letto 22751 volte
Alessio Cerci, il Robben di Valmontone mai esploso definitivamente
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Alessio Cerci e una carriera contrassegnata dai troppi alti e bassi. Nato calcisticamente nella Roma, dove si è laureato campione d'Italia Primavera nel 2004/2005, dopo aver esordito proprio in giallorosso in Serie A è andato in prestito a Brescia, Pisa (dove per la prima volta ha incontrato Giampiero Ventura) e Atalanta, prima di far ritorno nella Capitale per poi approdare alla Fiorentina nel 2010. Due stagioni in viola, con 16 reti in 53 presenze e poi il passaggio al Torino, dove ad accoglierlo c'era il suo grande maestro Ventura, l'unico allenatore che nel corso della carriera è stato in grado di esaltare le sue caratteristiche tecniche. Con la maglia granata Cerci è esploso definitivamente, realizzando 21 gol in 73 presenze e contribuendo alla qualificazione dei piemontesi all'Europa League. Al termine del secondo campionato al Toro l'esterno mancino fu anche convocato da Cesare Prandelli per il Mondiale in Brasile. Nell'estate seguente il passaggio all'Atletico Madrid del Cholo Simeone, ma l'esperienza in Liga non fu assolutamente positiva. Tanto che l'esterno lasciò la Spagna dopo soli sei mesi per trasferirsi al Milan: in rossonero resterà solo un anno, da gennaio 2015 a gennaio 2016, quando si trasferì al Genoa fino al termine della stagione. In Liguria si torneranno a vedere, almeno a tratti, i lampi di classe che lasciavano presagire una carriera ad alto livello. Ma a fine stagione ci fu comunque il ritorno ai Colchoneros. Dopo un periodo di inattività, legato principalmente agli infortuni, di quasi un anno, arriva la rescissione con il club spagnolo e Cerci si accorda con l'Hellas Verona. Nel 2017/2018 al Bentegodi collezionerà 25 presenze, 3 gol e 4 assist. L'esperienza più recente è invece in Turchia, all'Ankaragucu, ma anche in questo caso non si può certo parlare di successo, col giocatore da marzo ai margini della rosa e senza stipendio. Oggi Cerci è in attesa di una nuova esperienza e l'occasione potrebbe dargliela la Salernitana. Squadra guidata in panchina dal suo mentore Ventura. Oggi Alessio Cerci compie 32 anni.

Sono nati oggi anche Giancarlo Oddi, Walter Gargano e Danny Ings.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Sassuolo

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510