VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2017/18?
  Real Madrid
  Bayern Monaco
  Roma
  Liverpool

Scanner di Giulio Dini

TMW RADIO - Dini sulla persistente crisi delle italiane in Europa

L'avvocato Giulio Dini parla di calcio come non l'avete mai conosciuto nello spazio "Scanner" in onda su TMW Radio.
29.03.2017 07:27 di Giulio Dini   articolo letto 5248 volte
TMW RADIO - Dini sulla persistente crisi delle italiane in Europa

L'avvocato Giulio Dini, direttore sportivo, si è concentrato nella scorsa puntata di "Scanner" in onda su TMW Radio ogni giovedì partire dalle 19:30, sulla persistente crisi delle italiane in Europa. Nelle coppe Europee le italiane e non riescono a decollare.

“Sono seriamente preoccupato per il calcio italiano, che non porta una squadra in finale di Europa League dal '99. Sono passati 18 anni, questo è un dato drammatico. Lo specchio della salute del campionato lo da il comportamento delle squadre in Europa League. La notizia buona invece è che dal 2018 il calcio italiano tornerà ad avere quattro squadre in Champions League e senza preliminari. I preliminari sono costati tantissimo alle squadre italiane, nelle ultime sette edizioni ci sono state sei eliminazioni e in molti di questi casi a queste eliminazione ne è seguita una retrocessione, per lo sfasamento e la difficoltà a ritrovarsi, avendo anticipato la preparazione di così tanto tempo, in un contesto italiano che è così sensibile a qualsiasi mutamento rispetto a tante altre realtà. Ci saranno nuovi criteri con il Ranking della Nazione, per determinare il numero dei club, poi ci sarà il ranking dei club, che servirà per la distribuzione degli stessi all'interno dei gironi, e per gli accoppiamenti dagli ottavi di finale in poi, per evitare di avere delle finali anticipate".

“Motivi della crisi? Molteplici, ma la differenza tecnica ed economica è un fattore da tenere di conto. Noi ci confrontiamo con club che nel loro paese ricevono anche solo per i diritti televisivi mediamente, degli importi superiori e mi riferisco tendenzialmente alle squadre di Europa League: a livello economico hanno un assetto economico migliore...”

Carlo Nicolini, preparatore atletico dello Zenit e vice allenatore di Lucescu è intervenuto nel corso della trasmissione Scanner.

Le italiane stanno affrontando una crisi in Europa, per la sua esperienza maturata quali possono essere i motivi?
“Io da tanti sono all'estero e reputo la crisi anche un fatto mentale, è vero che il campionato italiano è difficile ma ci sono anche altri campionati altrettanto difficili, come in Russia, con le trasferte che abbiamo noi, il clima e i fusi orari che fisicamente sono impegnativi. L'Europa League per esempio doveva essere uno stimolo entusiasmante per la Roma, potevano puntare tutto su questo trofeo, ma hanno sbagliato l'atteggiamento. Non si può dare la colpa all'allenatore perché all'estero aveva fatto bene, probabilmente in Italia ha pressioni diverse....”

Guarda il video sottostante o ascolta il podcast a fondo articolo per rivivere la puntata.

⚡️ La crisi di risultati delle italiane in Europa. I fattoi che l'hanno determinata.
⚡️ Scriveteci e dite la vostra
⚽️ #Scanner con Giulio Dini e Lorenzo Marucci in diretta su #TMWRadio 📻 ⚽️

Pubblicato da Tuttomercatoweb.com su Giovedì 23 marzo 2017


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Europa

Primo piano

LIVE TMW - Il giorno di Liverpool-Roma: dubbio modulo per Di Francesco 12.16 - Il profilo Twitter della Roma ha postato il video della visita della delegazione giallorossa all'Hillsborough Memorial nella giornata di ieri. La Roma, capitanata da De Rossi, ha lasciato una corona di fiori sul monumento costruito fuori da Anfield in memoria delle 96 vittime...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.