HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Vi convince la scelta della Roma di ripartire da Fonseca?
  Si, è il tecnico giusto per rilanciare il progetto
  No, è un azzardo

La Giovane Italia
Serie A

Agnelli ha scelto bene anche questa volta

18.05.2019 08:00 di Raimondo De Magistris  Twitter:    articolo letto 51560 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Sia chiaro: ripetere quanto fatto da Allegri in Italia negli ultimi cinque anni sarà difficilissimo per tutti. Quasi impossibile, perché migliorare un quinquennio con cinque Scudetti e quattro Coppe Italia in bacheca sarà operazione matematicamente molto complicata. Allegri tra i nostri confini ha semplicemente vinto tutto quello che c'era da vincere, ha lasciato agli altri sono le briciole. In un paio di stagioni nemmeno quelle.

Ma se Allegri ha lasciato la Juventus è perché, evidentemente, Agnelli ha capito che gli ultimi cinque anni sono stati straordinari, irripetibili, ma che appartengono al passato. E non è con la via della continuità che questa squadra, in questo momento, può trasformare la sua ossessione in un sogno.
L'ossessione della Juventus è la Champions League. E' il pensiero fisso di tutti alla Continassa. Qualche tempo fa il vice-presidente Pavel Nedved, il principale fautore del cambio di allenatore, disse che solo dopo che la Juventus avrà vinto la Champions potrà cominciare a dormire in pace. E quest'anno la Juventus la coppa dalle grandi orecchie non solo non l'ha vinta, ma è uscita anche peggio rispetto al passato. Nonostante un campionato già chiuso in autunno e Cristiano Ronaldo, che in questo senso è il migliore al mondo e non ha sfigurato nemmeno in questa edizione.

"Anche i cicli fantastici hanno un inizio e una fine e io ne so qualcosa", ha detto ieri ai nostri microfoni Marcello Lippi dopo il comunicato della Juventus. Sottolineando un aspetto importante, decisivo: il ciclo Allegri è ormai agli sgoccioli. Se ne erano accorti tutti e prolungarlo solo perché Agnelli non ha ancora in pugno il sostituto, e le prime alternative sono venute meno, sarebbe stato un errore.
Non c'era più motivi per andare avanti. Non si intravedeva più un percorso di crescita né c'erano idee comuni sul come ripartire. E allora meglio dividersi, salutare l'Allianz nel giorno della festa per il quinto Scudetto in cinque anni: Agnelli ha scelto bene anche questa volta.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

TMW - Genoa-Inter, rinnovo del prestito per Radu. Rossoblù su Pinamonti Genoa a lavoro sul mercato. Nella prossima stagione si ripartirà ancora da Ionut Radu, di proprietà dell’Inter. Si va verso il rinnovo del prestito per un’altra stagione. Radu verso la permanenza al Genoa. Genoa che ha avuto un approccio con l’Inter anche per Pinamonti, è un’idea...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510