HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Roma, Totti lascia dopo 30 anni. Quale futuro ora per il Pupone?
  Reintegro nella Roma il prima possibile, non può esserci altra soluzione
  Direttore tecnico in un altro top club, che non sia la Lazio
  Carriera in federazione, sull'esempio di Riva e altri simboli azzurri
  Dirigente di alto profilo in Nazionale, la sua esperienza può far comodo a Mancini
  Un nuovo incarico all'estero, magari alla UEFA o alla FIFA

La Giovane Italia
Serie A

Assedio Inter, Dragowski è un muro. A San Siro dopo 45 minuti è 0-0

26.05.2019 21:19 di Raimondo De Magistris  Twitter:    articolo letto 7791 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Uno 0-0 difficile da spiegare. Perché in questo primo tempo a San Siro, dinanzi a 68.051 spettatori, è successo tutto e il contrario di tutto. Ancora bloccata la sfida tra Inter ed Empoli al termine di una frazione ad alto tasso di spettacolarità. La squadra di Spalletti ha dominato, ha stabilmente controllato il pallone tenendo sempre la percentuale del possesso palla sopra al 65%. Ma fino a questo momento è sempre stata respinta da un monumentale Dragowski.

Le occasioni chiare, limpide, a favore dei nerazzurri non si contano sulle dita di una mano. L'Empoli ha giocato col baricentro basso, con i suoi attaccanti non ha mai pressato le fonti di gioco dell'Inter col risultato che i padroni di casa sono sempre arrivati in modo agevole al limite dell'area avversaria. La difesa di Andreazzoli, però, fino a questo momento è stata perfetta, così come Dragowski: ha intercettato le conclusioni dalla distanza potenti e precise di Perisic, Brozovic e Asamoah, ha soffiato sul pallone con Icardi e Nainggolan che hanno sfiorato i legni ai lati del portiere polacco. Ma soprattutto s'è superato su un colpo di testa da posizione ravvicinata di De Vrij, togliendo letteralmente il pallone dalla porta.

L'Empoli ha deciso di giocarsela così. Di lasciare liberi gli attaccanti di ripartire rapidamente, senza compiti difensivi: un atteggiamento che ha reso interessanti e ficcanti le ripartenze della squadra di Andreazzoli. E che ha prodotto una grande occasione, con Handanovic che al 31esimo a tu per tu con Caputo è stato bravo a fare muro. Ritmi altissimi, sempre e comunque. Ma al duplice fischio è zero a zero: non una buona notizia per l'Inter.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con Malagnini “Non penso che il Palermo possa fare più niente. La fideiussione andava depositata entro il 24/06. Con la nuova legge non si può più integrare la documentazione, a meno che non ci sia un errore di valutazione della Covisoc”. Così a TuttoMercatoWeb l’avvocato esperto di diritto sportivo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510