HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
La Juventus non ha confermato Allegri: siete d'accordo?
  Si, il ciclo Allegri s'è esaurito
  No, bisognava andare avanti con Allegri

La Giovane Italia
Serie A

Bale-Real, l'addio è scritto ma mancano le offerte

22.04.2019 13:20 di Gaetano Mocciaro  Twitter:    articolo letto 3984 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Il ritorno sulla panchina del Real Madrid di Zinedine Zidane è segno di come Florentino Pérez sia pronto a lasciargli carta blanca su quello che sarà il mercato del riscatto, dopo il flop di questa stagione.

In una squadra che non acquista un giocatore ritenuto galactico dal post Mondiale 2014 ce n'è uno di quelli considerati tali che farà quasi certamente le valigie: Gareth Bale. Il gallese, primo giocatore la cui valutazione ha sforato i 100 milioni, non è particolarmente amato dal tecnico francese, per usare un eufemismo. E sarebbe stato il primo della lista fra i cedibili già un anno fa se Zidane non avesse deciso con una mossa a sorpresa di lasciare la panchina.

Con il cambio di guida tecnica e l'addio di Cristiano Ronaldo, Bale doveva diventare il leader della squadra. Dopo le 3 reti nelle prime 3 partite di Liga invece, l'esterno offensivo si è intristito, affondando assieme alla squadra.

Altri aspetti portano Bale sempre più lontano da Madrid: la fragilità fisica e di conseguenza i continui stop. E il non essersi integrato con il gruppo, tanto da non aver imparato a parlare spagnolo nemmeno dopo 6 anni di militanza nella Liga. Cosa emersa da un'intervista a Marcelo ("Sa solo dire 'ciao' e 'buon vino' ha dichiarato il brasiliano) e per nulla gradita al giocatore britannico. Il risultato: a febbraio, nel corso della partita contro il Levante, Bale trasforma un calcio di rigore ma respinge il compagno di squadra Vazquez che voleva festeggiare con lui. Tradito e preso in giro anche dai compagni di squadra. E dire che solo un anno fa decideva una finale di Champions League, segnando in rovesciata.

Il suo addio però è più complicato di quanto sembra: lo storico infortuni e l'ingaggio elevato hanno fin qui allontanato qualsiasi pretendente. Il Real Madrid sta a questo punto valutando di cedere il giocatore con la formula del prestito con opzione di riscatto.

rassegma stampa P {margin-top:0;margin-bottom:0;} © foto di Gaetano


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Europa

Primo piano

Panchina Juve - Contatti costanti per Pochettino. Alternativa Inzaghi Mauricio Pochettino è il primo obiettivo per la Juventus 2019/20. Dopo la finale di Champions League, che andrà in scena il primo giugno a Madrid tra Liverpool e Tottenham, il manager argentino vorrebbe salutare Londra per tentare una nuova avventura calcistica. Nel suo contratto...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510