VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Chi è attualmente il numero nove più forte del mondo?
  Harry Kane
  Mauro Icardi
  Gonzalo Higuain
  Robert Lewandowski
  Romelu Lukaku
  Luis Suarez
  Edinson Cavani
  Alvaro Morata
  Edin Dzeko

Serie A

Belgrado, città d'Europa League

08.12.2017 07:45 di Dimitri Conti  Twitter:    articolo letto 3791 volte
Belgrado, città d'Europa League

Alla fine la Stella Rossa ce l'ha fatta. Se sul pericolo BATE, impegnato all'Emirates ed infatti sconfitto con punteggio tennistico, la luce della spia era spenta, non si può dire altrettanto della partita del Mitic con il Colonia. I tedeschi, nonostante il tragico andamento di campionato, avevano battuto l'Arsenal nella gara precedente e colpi di coda non erano da escludere. In una partita non spettacolare ma combattuta fino all'ultimo centimetro è arrivata la vittoria per 1-0 grazie alla rete di Srnic nel primo tempo. Alla fischio la già splendida cornice di pubblico presente al Mitic si è lanciata in una serie di maestose esibizioni con fumogeni, torciate ed altri artefici pirotecnici di vario genere. Una vera festa per un'impresa: la Stella Rossa sta giocando la competizione sin dall'albore, dal 29 giugno: primo turno di qualificazione. Il ridicolo ranking della Serbia impone ciò alla seconda classificata in campionato, ma il punto in realtà è un altro: è l'unica squadra tra quelle riuscite ad accedere ai sedicesimi di finale di Europa League ad averlo fatto partendo dal primo turno.

Tra le squadre qualificate anche gli odiati concittadini del Partizan. La compagine di Djukic, con la qualificazione già in tasca, si è potuta permettere il lusso di una vacanza all'Olimpiyskyi di Kiev, dove la Dinamo ha avuto la meglio per 4-1. La difesa serba ha messo in mostra un campionario degli errori degno di un museo degli orrori, facendo perdere le staffe all'allenatore. Djukic nel post-partita ha ammesso che "giocando così non si va da nessuna parte". Non esattamente un'iniezione di fiducia, anche se la squadra serba ha avuto la meglio piuttosto facilmente nel girone di una squadra più accreditata ai nastri di partenza come lo Young Boys. Ma qualcosa è da correggere.

Ciò che è fissato nella storia è un evento unico: le due grandi e storiche fazioni belgradesi che si ritrovano nella fase ad eliminazione di una grande coppa europea. Roba d'altri tempi, o per correggere il tiro: mai vista. Peraltro la capitale della Serbia sarebbe la città più rappresentata nel tabellone dei sedicesimi se Mosca non avesse usufruito della retrocessione di CSKA e Spartak dalla categoria superiore. Insomma, la rappresentativa serba quest'anno sembra piuttosto solida in Europa League. Alla fine dell'anno solare ha convinto più la Stella Rossa, soprattutto per la compattezza difensiva, che al Partizan sembra invece mancare. Mostrata per di più in un girone molto difficile, superato brillantemente con appena due reti al passivo. Contro l'Arsenal un solo gol subito in 180'. Anche zero fatti, è vero, ma lo 0-0 dell'Emirates alla fine si è rivelato preziosissimo. Insomma: le squadre italiane sono avvertite, dato che tutte tranne l'appena arrivato Napoli le potrebbero incrociare. Nessuna delle due è infatti testa di serie, e qui si torna al discorso del ranking. Ma quella è un'altra storia...

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A
Altre notizie

Primo piano

Atalanta, Gasperini: "Napoli più brillante, ma Juventus più forte" Negli studi di Sky Calcio Club Gian Piero Gasperini ha parlato così del duello Scudetto tra Napoli e Juventus: “Mai come quest’anno l’obiettivo del Napoli è lo scudetto, a differenza di altri anni vedo un Napoli molto convinto di poter vincere il campionato. Quando c’era Higuain il...
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
VIDEO - Udinese-Roma 0-2, la sintesi della gara Successo della Roma sotto il segno di Under, l'uomo del momento. Il turco, nella ripresa, apre le marcature con un esterno sinistro...
18 febbraio 1995, Massimo Moratti acquista l'Inter da Pellegrini Il 18 febbraio 1995 Massimo Moratti acquista l'Inter rilevandola da Ernesto Pellegrini. Per l'operazione servirono circa 50 miliardi...
RMC SPORT - Collovoti: "Cutrone top. Miranda mai una sicurezza" Arrivano consueti e puntuali, nel pomeriggio di Maracanà su RMC Sport, i Collovoti di Fulvio Collovati, che ha analizzato il turno...
GoalCar - Di Chiara accenna alle doti canore di Antognoni Diciassetesima puntata di GoalCar. Alberto Di Chiara accenna alle doti canore del mito del calcio italiano Giancarlo Antognoni. Goal...
Carlo Nesti; "Io sto quasi sempre con Allegri, ma stavolta ha sbagliato: inferiorità numerica di Pjanic e Khedira contro Dembelè, Dier, Eriksen, Alli e Lamela accentrati". Questo è il diario dei miei "pensieri", in formato "NES-tweet", a partire dall'inizio della stagione, e quindi dal luglio 2017 al giugno...
TMW RADIO - Scanner: Il calciomercato sempre più materia da contabili" Oltre il calcio giocato, oltre il calcio parlato, oltre la semplice apparenza... con l'avvocato Giulio Dini e Lorenzo Marucci, ospite...
L'altra metà di ...Luca Marrone Il calciatore del Bari, in prestito, dalla Juventus, Luca Marrone e la sua bellissima moglie Astrid Prete si sono conosciuti otto anni...
Fantacalcio, LIVE NEWS DAI CAMPI 25^ GIORNATA IN TEMPO REALE TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DELLE ULTIME DAI CAMPI DELLA 25^ GIORNATA ULTIMO AGGIORNAMENTO ORE  15:00
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 19 febbraio 2018

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi lunedì 19 febbraio 2018.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.