VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2017/18?
  Real Madrid
  Bayern Monaco
  Roma
  Liverpool

Serie A

Chi è Gravina, il presidente che guida il fronte anti-Tavecchio

15.11.2017 12:30 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 12832 volte
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com

A fine 2015 è stato eletto, un po' a sorpresa, presidente della Lega Pro. Da allora, Gabriele Gravina ha dovuto barcamenarsi nelle delicate acque della Serie C, tra società scomparse e campionati a composizione variabile. Non particolarmente vicino al duopolio Tavecchio-Lotito, anche se con il primo i rapporti sono migliorati negli ultimi tempi, oggi sarà tra coloro che parteciperanno alla riunione informale in FIGC. Probabile che vesta i ruoli dell'oppositore, e già in passato è circolata l'ipotesi di una sua possibile candidatura alla presidenza, quando poi toccò ad Abodi lottare contro i mulini a vento.

Il suo nome, oltre che per le vicende della Lega Pro, è legato soprattutto alla favola Castel di Sangro. Nato in Puglia, a Castellaneta, a metà anni Ottanta rileva con Pietro Rezza la società giallorossa, all'epoca militante nei campionati dilettantistici italiani. Inizia un periodo d'oro, con la squadra che arriva addirittura in Serie B: a oggi, coi suoi cinquemila abitanti, Castel di Sangro è ancora il più piccolo comune mai rappresentato in cadetteria. Il miracolo sportivo finisce, la carriera calcistica di Gravina prosegue, specie nel calcio giovanile: guida la delegazione dell'Under 21 ai campionati europei del 2004, 2007 e 2009 oltre che ai giochi olimpici di Atene 2004 e Pechino 2008. Il resto è storia recente: il ruolo di consigliere federale, l'elezione a presidente di Lega Pro, rinnovata nel 2016 con una maggioranza bulgara (55 voti su 58 espressi). Le idee? Ha difeso la Serie C a 60 squadre, ma in una recente intervista ha parlato di una B2 a 40, lasciando intendere che l'attuale sistema non lo convinca. Ha proposto il progetto rating, che per ora non pare decollato. Oggi, qualche nodo verrà al pettine. Per il futuro, si vedrà.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

Inter, col Chievo si può solo vincere. Occhio al pericolo diffidati Il turno infrasettimanale ha regalato gioie e dolori all’Inter. Da un lato la vittoria convincente contro il Cagliari, dall’altro la rimonta della Lazio contro la Fiorentina che ha rispedito ancora una volta i nerazzurri al quinto posto in classifica. In questo finale di campionato...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.