Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
Chi è Rui Pinto, l'Assange del calcio che ha portato all'esclusione del Manchester CityTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
venerdì 14 febbraio 2020 22:00Serie A
di Ivan Cardia

Chi è Rui Pinto, l'Assange del calcio che ha portato all'esclusione del Manchester City

Una vittoria, il giorno dopo una sconfitta. È questa la storia di Rui Pinto, l'hacker portoghese che ha dato vita al terremoto di Football Leaks. Quello che ha portato oggi a escludere il Manchester City dalle coppe europee per le prossime due stagioni. In attesa, ovvio, dell'esito del ricorso al TAS di Losanna, già preannunciato dal club inglese.

Di chi si parla. Rui Pinto è un cittadino portoghese. A seconda della versione, un eroe nella lotta per la verità o un delinquente che ha estorto file riservati a diversi club europei. Rientra nell'ampia categoria dei whistleblower, i liberi cittadini che denunciano le malefatte dei potenti. Il problema? Per farlo ha violato diverse leggi. E infatti in questo momento è in carcere, nel suo Paese: arrestato a Budapest il 16 gennaio 2019, trasdotto in Portogallo, proprio ieri ha discusso l'appello contro la detenzione in prigione. L'ha perso, e resterà dietro le sbarre, in attesa del processo vero e proprio, nell'ambito del quale è imputato di oltre 90 capi d'accusa. Il paradosso è che, nel frattempo, le sue inchieste hanno portato svelare diversi retroscena, spesso illegali (o ritenuti tali dalle autorità UEFA), del calcio continentale.

Tutto parte dal 2015. Quando Pinto fonda Football Leaks, un sito dedicato a svelare documenti segreti, sulla scia del WikiLeaks di Julian Assange. La prima inchiesta è relativo agli accordi tra gli olandesi del Twente e la Doyen Sport che portavano a una sostanziale Third-Party Ownership, vietata nel mondo del calcio. Il Twente, per la cronaca, fu squalificato dalle coppe europee per tre stagioni. Nella sua rete sono finiti un po' tutti: Neymar, Bale e Cristiano Ronaldo. Il Monaco e il Real Madrid, fino appunto al Manchester City.

Dal 2016 collabora con l'EIC. Ovvero l'European Investigative Collaborations, un consorzio che raccoglie diversi giornali investigativi sparsi per l'Europa (in Italia ne fa parte L'Espresso). Ne fa parte anche Der Spiegel, quotidiano tedesco che nel 2018 pubblica una notizia bomba: PSG e Manchester City truccano i conti. Per quanto riguarda il club francese, tutto si è risolto in una bolla di sapone: il TAS ha dato ragione ai parigini, dopo di che l'UEFA ha sostanzialmente chiuso un occhio. Per quanto riguarda il City, lo stato dell'arte è quello di oggi: secondo quanto emerso da Football Leaks, il club inglese avrebbe gonfiato le proprie sponsorizzazioni. In particolare, da alcune delle mail pubblicate risultava come, su 67 milioni di sterline arrivate da Etihad, soltanto 8 arrivassero effettivamente dalla compagnia area. Mentre il resto arrivava, in maniera più o meno diretta, dal gruppo Abu Dhabi United, cioè la holding dello sceicco Mansour bin Zayed Al Nahyan che detiene la proprietà del Manchester City. Oggi la UEFA ha confermato queste accuse. Cosa succederà in futuro, è ovviamente da scrivere. Ma Rui Pinto, in una prigione di Lisbona, si gode una piccola vittoria.

Primo piano
TMW News: La scalata del Napoli. Lazio, ostacolo Genoa
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000