HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Qual è il colpo dell'estate 2019?
  Luis Muriel all'Atalanta
  Gary Medel al Bologna
  Mario Balotelli al Brescia
  Radja Nainggolan al Cagliari
  Franck Ribery alla Fiorentina
  Lasse Schone al Genoa
  Mariusz Stepinski all'Hellas Verona
  Romelu Lukaku all'Inter
  Alexis Sanchez all'Inter
  Matthijs De Ligt alla Juventus
  Aaron Ramsey alla Juventus
  Manuel Lazzari alla Lazio
  El Khouma Babacar al Lecce
  Ante Rebic al Milan
  Hirving Lozano al Napoli
  Matteo Darmian al Parma
  Henrikh Mkhitaryan alla Roma
  Emiliano Rigoni alla Sampdoria
  Francesco Caputo al Sassuolo
  Federico Di Francesco alla SPAL
  Simone Verdi al Torino
  Ilija Nestorovski all'Udinese

La Giovane Italia
Serie A

CR7: "Si parte da 100 milioni a giocatore. Io forse valgo 3-4 volte tanto"

21.08.2019 12:24 di Gaetano Mocciaro  Twitter:    articolo letto 37637 volte
© foto di Insidefoto/Image Sport

Nel corso di un'intervista rilasciata all'emittente portoghese TVI, Cristiano Ronaldo parla della sua scelta di approdare alla Juventus: "Lasciare il Real per la Juve non è stato facile. Ho vissuto lì per nove anni, il 60% della mia carriera. Ma volevo una sfida diversa e sono felice di essere qui".

Sul suo trasferimento al Manchester United nel 2003: "C'erano stati contatti con tante altre squadre, il Valencia per esempio. Ho incontrato Wenger e stavo per andare all'Arsenal. Ho parlato col Barcellona, col Real, con l'Inter. Ma dopo quella partita (amichevole Sporting-Manchester United, ndr) lo United che era già interessato, lo era ancora di più e hanno voluto dare un'accelerata alla trattativa".

Sulle valutazioni gonfiate dei giocatori: "Oggi costano tutti tanto, si parte da 100 milioni e vedo difensori venduti a 75 milioni. Forse allora io valgo 3-4 volte tanto".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Andrea Bosco: “A Firenze un brutto “Bari” senza idee né gioco” Brutto Bari. Impreciso, senza idee: a tratti scoraggiante. Avesse vinto, sull'incursione dell'ottimo tedesco ( unico a salvarsi assieme all'uruguagio, vera sorpresa del pomeriggio ) sarebbe stato un furto con destrezza. Inesistente il gioco, inesistente il pressing. Non solo per merito...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510