HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
La Juventus non ha confermato Allegri: siete d'accordo?
  Si, il ciclo Allegri s'è esaurito
  No, bisognava andare avanti con Allegri

La Giovane Italia
Serie A

Crollo Milan, solo una vittoria nelle ultime sei. Così rischia la Champions

21.04.2019 08:15 di Antonio Vitiello  Twitter:    articolo letto 2704 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Una sola vittoria nelle ultime 6 partite di campionato. Il Milan ha schiacciato pesantemente sul freno nel momento più importante della stagione, quando invece bisognava accelerare. I rossoneri dal derby in poi sono in caduta libera, e tranne la partita contro la Lazio in cui ha ottenuto un successo fondamentale soprattutto per gli scontri diretti con una formazione che punta al quarto posto, con le altre squadre ha mostrato evidenti lacune nel gioco, forse la migliore gara l’ha disputata con la Juve. Mentre contro Samp, Udinese e Parma, dove ha ottenuto solo due punti, ha offerto una brutta prestazione. Poca intensità, approccio errato alla gara, quasi sempre il primo tempo regalato agli avversari. “La cosa che più mi dà fastidio è vedere come abbiamo affrontato la partita. Ho visto poca veemenza, nel primo tempo abbiamo sofferto”, ha spiegato il tecnico alla fine del match. “Si è vista una squadra vuota. Non è un problema fisico. Sembravamo sorpresi. Non dobbiamo parlare di tragedia, dobbiamo analizzare perchè si fa fatica. Dobbiamo sbagliare il meno possibile, ci capitano delle giornate in cui lasciamo i primi tempi agli avversari o dove commettiamo qualche errore”, ha analizzato Gattuso.

Il Milan inoltre continua a faticare in trasferta. Per i rossoneri solo cinque vittorie lontano da San Siro in tutta la stagione. Pochissime per una squadra che ambisce a tornare in Champions League. Il Milan difetta sempre in personalità e negli stadi delle altre società viene colto sempre di sorpresa, grazie all’intensità e alla malizia che il Parma di turno, così come tutte le altre, riescono a mettere durante la partita. I rossoneri non costruiscono azioni offensive, Piatek viene lasciato al proprio destino, e fanno fatica anche a essere ordinati. Il passaggio più semplice diventa complicato, la palla scotta e nessuno si assume la responsabilità di prendere l’iniziativa. Problema d’idee che dovrebbe trasmettere l’allenatore, e un problema di singoli, spesso sopravvalutati e non adeguati per un club che vuole lottare per l’alta classifica.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

FOCUS TMW - Classifiche a confronto: -2 Juve, +6 Atalanta. Fiorentina: -17! Classifiche a confronto a 90 minuti dalla fine della Serie A 2018/19. Rispetto a un anno fa, la Juventus campione d'Italia ha due punti in meno. Meno nove per il Napoli, che ha confermato il secondo posto, addirittura meno undici per la Roma che, a meno di clamorosi ribaltoni, resterà...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510