HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
Serie A

Crotone, Zenga: "Al posto di Buffon avrei fatto peggio"

17.04.2018 16:00 di Michele Pavese  Twitter:    articolo letto 7328 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Walter Zenga, tecnico del Crotone, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro la Juventus: "Sarà una partita difficile, contro una squadra che dà tre gol e tutti ultimamente e che è in grande salute. Ci vorrà un Crotone attento. La nostra idea di gioco non cambia, abbiamo la nostra identità e la manteniamo contro ogni avversario. Tutti gli avversari meritano la massima attenzione, tutte le partite sono complicate e gli allenatori sono tutti bravi. Io e Allegri ci conosciamo da una vita, avendo giocato insieme a Padova. Quello che ha fatto lui in questi anni è straordinario. Le vittorie della Juve non sono arrivate per caso, ma perché è una società seria, che programma, ha uno stadio di proprietà. Ha una squadra di qualità e un allenatore di livello, tutti vengono messi nelle condizioni di esprimersi al massimo".

Sull'importanza di raccogliere almeno un punto: "Un punto fa sempre la differenza. La SPAL ha conquistato un punto con Inter, Fiorentina e Juve e sta costruendo la salvezza mattoncino dopo mattoncino. Noi abbiamo qualche punto in più rispetto all'anno scorso ma la situazione è più complicata. Faremo la nostra partita per cercare di ottenere un mattoncino importante per la salvezza. A Genova meritavamo il pareggio, abbiamo sviluppato un gran gioco soprattutto nel secondo tempo. Turnover? Non esiste più questa parola, non ci posso più pensare. Devono andare tutti a 1000 all'ora, io devo scegliere in base all'avversario, al rendimento e allo stato di forma".

Sugli infortunati: "Abbiamo perso tanto, ma sono positivo e cerco di trovare soluzioni alternative. Budimir si è infortunato nel momento in cui era tornato ai suoi livelli; abbiamo perso Nalini che stava andando a 3000 ed è calato anche Ricci; avevamo problemi a centrocampo e Rohden si è fermato per la pubalgia; Izco cerca di rientrare e si infortuna ogni tre allenamenti. Non cerco alibi o scuse, ho sempr avuto fiducia in chi va in campo e sono convinto che tutto andrà per il meglio. Il Crotone cerca sempre di giocare a calcio, è questa la nostra arma in più".

Sulle polemiche relative alle frasi di Buffon: "Dopo Madrid qualsiasi squadra poteva crollare psicologicamente, invece loro si sono messi alle spalle tutte le polemiche, che col calcio non hanno niente a che fare. Sfido chiunque, al posto di Buffon, a rimanere calmo e lucido. Io avrei fatto di peggio. Vivo come lui le cose, con grande passione, e si può reagire in modo sbagliato. Da fuori sono bravi tutti a giudicare".

Sul modo di vivere le sconfitte: "La sconfitta mi fa sentire male, dopo Genova non sono uscito di casa. Quando non avrò più questa angoscia smetterò di fare l'allenatore. Magari trasmetto qualcosa che non è corretto, però vivo. Da giocatore sei più irrazionale, da allenatore devi essere attento ai dettagli e ai particolari".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e ufficialità del 22 gennaio MILAN, PIATEK È UN GIOCATORE ROSSONERO. AFFARE DA 38 MILIONI DI EURO, IL GIOCATORE GIÀ A MILANO. HIGUAIN, RISOLTI GLI ULTIMI DETTAGLI. PRESTO LA PARTENZA PER LONDRA. PIACE BERGWIJN DEL PSV. GENOA, SANABRIA PER SOSTITUIRE PIATEK. NAPOLI, COLPO A SORPRESA: IN ARRIVO FORNALS DAL VILLARREAL....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510