HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Totopanchina Juve: chi sarà l'erede di Allegri?
  Simone Inzaghi
  Maurizio Sarri
  Pep Guardiola
  Sinisa Mihajlovic
  Didier Deschamps
  Mauricio Pochettino
  Josè Mourinho
  Antonio Conte

La Giovane Italia
Serie A

De Laurentiis, la frecciata alla Juve e il problema dei fuochi d'artificio

19.04.2019 13:15 di Marco Conterio  Twitter:    articolo letto 27192 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Ha detto Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, che "Ronaldo non è servito a salvare la Juventus. Il calcio è uno sport di gruppo, la squadra vince tutta insieme". Lo ha detto il numero uno azzurro che è alla guida della società da quindici anni e che per adesso può contare nel suo palmares la Serie C1 dell'estate 2006, la Coppa Italia del 2012, quella del 2014 e una Supercoppa Italiana. Il problema sta tutto qui. Nel preoccuparsi delle sconfitte altrui, in ogni angolo del paese. Dei fuochi d'artificio per celebrare l'uscita dalla Champions della Juventus, senza pensare che l'approdo di Cristiano Ronaldo in bianconero ha ridato lustro al pallone italiano. La Vecchia Signora ha fallito in Europa, malamente, contro l'Ajax. Il problema, però, è che il pallone nostrano non riesce a ragionare come movimento, come un blocco unico, e figuriamoci il tifo che è fatto di campanili e rivalità acuite sempre di più dai diretti protagonisti. L'erba del vicino, quando s'ingiallisce, è motivo di scherno in Italia. Quella del proprio, invece, è secca da tempo, trasandata, tralasciata. Solo quando l'Italia, in Europa, negli investimenti, nei progetti, riuscirà a tornare a pensare da una e una soltanto, potrà provare a ripartire. Come Lega e come Federazione, in primis. Il problema del calcio italiano, invece, sta tutto lì. E non c'entra il colore, il bersaglio, nel caso la Juventus, o l'accusatore, nella situazione il Napoli e Aurelio De Laurentiis. E' che aprire la vigilia della gara che poi segnerà la fine anticipata della stagione di una squadra, riservando le frecciate a un'altra, racconta da solo perché le polveri dei fuochi d'artificio nostrani, in Europa, sono sempre più bagnate.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Roma, la bellissima lettera di De Rossi: "Nessuno vi amerà più di me" Di seguito la lettera integrale pubblicata da Daniele De Rossi, capitano della Roma, alla vigilia della sua ultima partita con la maglia giallorossa. Che te ridi regazzi’? So’ felice! Perché sei felice? C’ho la maglietta della Roma Ma non è che è falsa? Ma no, il numero l’ha...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510