HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Serie A

De Zerbi: "Sassuolo squadra di prima fascia. Mai pensato di andarmene"

10.06.2019 13:34 di Giacomo Iacobellis  Twitter:    articolo letto 2826 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

L'allenatore del Sassuolo Roberto De Zerbi, intervistato da Sky Sport a margine dell'inaugurazione della nuova casa dei neroverdi, ha parlato così: "È un'emozione anche per noi, questa struttura aumenterà il senso di appartenenza per questo club. Come vantaggio prettamente lavorativo poi è un altro modo di lavorare e di organizzarsi, staremo tutti insieme e cresceremo ancora. Ora abbiamo un centro tecnico all'avanguardia, cercheremo di essere giusti nei confronti di una proprietà così seria, forte e ambiziosa".

Squinzi sogna l'Europa.
"Avere un patron così ambizioso non è una pressione, ma uno stimolo. A me piace sognare, ma bisogna tenere sempre conto della realtà. Siamo da pochi anni in Serie A e questo si paga se ti rapporti con squadre che hanno un'altra storia dietro. Le ambizioni della proprietà comunque per me sono un privilegio e una fonte di orgoglio".

Resta al Sassuolo al 100%?
"Non ho mai avuto l'idea di cambiare, mi sento l'allenatore di una squadra di prima fascia. Ancora forse questo Sassuolo è in fase embrionale, siamo appena partiti, ma sono convinto che tra qualche anno potremo avvicinarci alle big".

Cosa cercate sul mercato?
"La parola d'ordine è sempre qualità. Che siano giovani o calciatori esperti poco cambia. È chiaro che se vogliamo migliorarci ci serve anche qualcuno già abituato a certe situazioni. Dovremo fare un mercato all'altezza degli obiettivi".

Sensi rimane?
"Mi aspetto una telefonata da Sensi dopo il tour con la Nazionale, mi aspetto che mi dica che vuole rimanere qui. Non mi piace tenere controvoglia un giocatore. Sensi oggi ha le carte in regola per giocare le coppe europee, ma sa anche che qua è molto stimato e apprezzato. Dipende da lui".

Boateng può tornare?
"Per giocare al Sassuolo bisogna avere motivazioni forti. Questo discorso vale per Sensi, Boateng, Berardi, Lirola, Rogerio... Se hanno il fuoco dentro per fare un altro anno o due con noi le porte per loro, almeno da parte mia, sono spalancate".

Perché la scelta di continuare col Sassuolo?
"Dipende anche cosa si lascia quando fai delle scelte. Lasciando Sassuolo avrei lasciato un posto che stimo e che mi stima. Voglio essere me stesso quando lavoro e so che qua lo potrò essere ancora nella prossima stagione. Ho una grande ambizione com'è normale che sia, sono un tecnico giovane, ma non ho mai avuto tentennamenti sulla mia permanenza in neroverde quest'estate".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Inter, Marotta: "Ibrahimovic a gennaio? Il nostro attacco rimarrà invariato" Giuseppe Marotta, amministratore delegato dell'Inter, ha parlato ai microfoni di DAZN prima del match di quest'oggi contro il Sassuolo: "Il mercato di gennaio è a disposizione delle società. La disponibilità di acquisizione non è semplice, i forti non sono disponibili ai trasferimenti,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510