HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Serie A

EL, alla Red Bull non riesce la doppietta. Merito (o colpa) del Rosenborg

26.12.2018 10:45 di Tommaso Maschio   articolo letto 3053 volte

Sembrava dovesse essere la festa della Red Bull, il colosso delle bibite energetiche che sponsorizza sia il Salisburgo in Austria sia il Lipsia in Germania, e invece il Celtic si è inserito nella lotta fra cugini e alla fine l’ha spuntata sui tedeschi avanzando nella competizione. Un suicidio quello del Lipsia a cui difficilmente qualcuno avrebbe creduto: l’ultimo turno vedeva infatti il Celtic tre punti avanti al Lipsia (che però aveva gli scontri diretti a favore), ma mentre gli scozzesi dovevano vedersela contro il Salisburgo capolista (e che aveva sempre e solo vinto fino a quel punto) per i tedeschi l’ostacolo era un Rosenborg lontano parente di quello degli anni ‘90 che aveva sempre perso ed era già eliminata. Al Celtic Park andava tutto come da pronostico con la vittoria austriaca, mentre alla Red Bull Arena di Lipsia si consumava uno psicodramma. All’86° infatti i norvegesi trovavano il gol del pari con Reginiussen gelando lo stadio tedesco e gettando nello sconforto un Lipsia incapace poi di reagire negli ultimi minuti a disposizione. Un piacere festeggiato da Rosenborg e Celtic in uno scambio di tweet che probabilmente dalle parti di Lipsia (e anche nella sede centrale della Red Bull a Salisburgo).


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

TMW - Genoa-Thiago Motta, Preziosi sempre più convinto: le ultime Ore frenetiche in casa Genoa. Enrico Preziosi sembra sempre più convinto di affidare la panchina a Thiago Motta. E intanto Andreazzoli resta in attesa di comunicazioni sull’esonero. L’ex centrocampista rossoblù è in contatto con il Genoa da tempo, Preziosi è tentato di affidargli...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510