Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
esclusiva

Benevento, Insigne: "Sogno la Nazionale con mio fratello Lorenzo"

ESCLUSIVA TMW - Benevento, Insigne: "Sogno la Nazionale con mio fratello Lorenzo"TUTTOmercatoWEB.com
Roberto Insigne
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
giovedì 03 dicembre 2020 12:15Serie A
di Luca Esposito

A Parma ha lasciato un pezzo di cuore, lui che non ha mai rinnegato il suo passato ringraziando pubblicamente, e a più riprese, la società ducale e la tifoseria per aver condiviso un percorso vincente e ricco di soddisfazioni. Non fu riconfermato, ma Roberto Insigne ebbe la forza e l’umiltà di ripartire ancora dalla serie B sposando in pieno il progetto del Benevento targato Vigorito. Settimana dopo settimana ha scalato posizioni nelle gerarchie del mister, ritrovandosi spesso a segnare gol spettacolari e decisivi che hanno contribuito a conquistare record che, teoricamente, resteranno imbattuti ancora per molto tempo. In estate si pensava ad una sorta di rivoluzione, invece la dirigenza ha deciso di dare fiducia a quel gruppo che ha fatto grandi cose e che ha instaurato uno splendido rapporto con mister Inzaghi. Domenica, da ex, proverà una sensazione particolare, ma spera di regalare altri punti salvezza ai giallorossi. La redazione di Tuttomercatoweb ha intervistato telefonicamente l’attaccante napoletano partendo proprio dall’angolo dei ricordi:

Che sensazione provaste quella sera al Picco di La Spezia?
“E’ stata una serata indimenticabile, ti racconto un piccolo aneddoto. Improvvisamente ci fu un boato nella curva del Parma, pensavamo che l’arbitro avesse fischiato la fine e iniziammo a correre per festeggiare la promozione. In realtà esultarono perché il portiere del Foggia aveva fatto una grande parata a Frosinone. Sono stati, comunque, momenti indimenticabili. Una nottata bellissima, un’accoglienza straordinaria. Una gioia indescrivibile, ho fatto parte di quel progetto e sono riuscito a dare un grosso contributo. A Parma, con la mia famiglia, sono stato benissimo e fu un anno indimenticabile”.

Si aspettava che i ducali diventassero così presto una certezza in questa categoria?
“Il Parma rappresenta una realtà di grande blasone, abituata alla serie A. Sono stati bravi a indovinare gli acquisti, D’Aversa lo conosco bene ed è stato sempre sul pezzo salvandosi con molte giornate d’anticipo”.

E per lei che domenica sarà?
“Sarà emozionante tornare al Tardini. Sarà una partita particolare, mi fa tanto piacere giocarla…se il mister mi farà giocare. Secondo me il Parma ha un’ottima squadra, conosco bene Sepe, Scozzarella e Iacoponi che sono molto esperti per la categoria. Guai a sottovalutare questa trasferta”.

C’è chi si sorprende vedendo un Benevento in gran forma pur con un’ossatura proveniente dalla serie B, questo conferma che il buon lavoro della passata stagione continua a dare frutti…
“E’ vero che molti di noi non avevano mai fatto la serie A, ma il gruppo che si era formato l’anno scorso sta portando avanti una certa mentalità che ci consente di dimostrare il nostro valore anche in questa categoria. Pareggiare con la Juventus, vincere a Firenze o mettere in difficoltà grandi squadre fa capire che questo Benevento non molla mai e vuole difendere questa A che ha conquistato con merito sul campo”.

Quanto manca l’apporto del pubblico?

“L’anno scorso abbiamo vinto con e grazie a loro, arrivare allo stadio e sentire quel clima di silenzio ci dà un pizzico di tristezza. Il Vigorito è sempre stato un fattore, sono il classico calciatore che si galvanizza quando ha la possibilità di esprimersi a cospetto di un grande pubblico. Quando scelsi Benevento l’ho fatto per due motivi: per la serietà della società e per il calore della piazza”.

Mancini è sempre stato un Commissario Tecnico meritocratico, c’è qualche suo compagno che meriterebbe di vestire l’azzurro e le piacerebbe ritrovare anche lì suo fratello Lorenzo?

“Non faccio nomi per non dare dispiacere a nessuno, ma ci sono calciatori che potrebbero vestire la maglia della Nazionale senza problemi. Quanto a me, ho fatto la trafila delle giovanili e sarebbe un sogno ritrovare anche lì mio fratello Lorenzo”.

Un ricordo di Maradona?
“Sono cresciuto vedendo le videocassette di questo grande campione. Secondo me bisogna ritirare la numero 10 in tutte le squadre, non solo a Napoli, e intitolare lo stadio a Diego Armando Maradona. Un uomo e un giocatore che non dimenticheremo mai, che per noi napoletani sarà sempre un fratello maggiore che resterà nei nostri cuori”.

Inzaghi-Foggia-Vigorito, un terzetto che certo vi sta dando una grossa mano. Che giudizio ha in merito?

“Inzaghi è un martello, come ho sempre detto. L’anno scorso abbiamo perso soltanto a Pescara, poi le abbiamo vinte tutte ed è iniziato il nostro cammino da record. Stesso discorso in questo campionato: dopo una serie di sconfitte consecutive è stato bravo a toccare le corde giuste, a stimolarci, a caricarci un’altra volta. Devo dire che la presenza del direttore sportivo Pasquale Foggia è un altro valore aggiunto, chi ha giocato a certi livelli capisce benissimo determinate dinamiche da campo. In tanti ci invidiano il presidente Vigorito, ma ce lo teniamo stretto. Dopo la partita con la Juventus era quasi commosso, ha detto che si sentiva ancora più fiero di noi perché rivedeva il Benevento combattivo e determinato che ci consentirà di togliersi grandi soddisfazioni”.

© Riproduzione riservata
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000