Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
esclusiva

Gori: "Inter, Conte sbaglia ma Suning deve accontentarlo"

ESCLUSIVA TMW - Gori: "Inter, Conte sbaglia ma Suning deve accontentarlo"TUTTOmercatoWEB.com
giovedì 7 novembre 2019, 18:41Serie A
di Lorenzo Marucci

"Quando si prende un allenatore come Conte, si sanno quali sono i lati positivi e quelli negativi". La pensa così, parlando a TMW, Sergio Gori, ex calciatore interista. "Per quel che riguarda le sue esternazioni dipende da quali sono i programmi concordati ad inizio stagione con la società. Conte non è un tecnico facile per un club ma se la società ha preso degli impegni per vincere subito, deve mantenerli. Di sicuro il gap con la Juve è ampio, c'è una bella differenza con la rosa della Juve, numericamente e come qualità".

Ma le parole di Conte sono state giuste o sbagliate?
"Come tattica e atteggiamento della squadra Conte è molto bravo. A mio parere però le sue sono state parole sono state sbagliate perchè ci sono le sedi competenti per affrontare questi discorsi. Però lui è così, impulsivo. E vuol mettere in chiaro che certe richieste non sono state esaudite".

A questo punto che cosa si aspetta?
"Mi auguro che Suning, che è un colosso, abbia ben chiaro che se l'obiettivo è lottare con la Juve per lo scudetto dovrà fare le giuste mosse e accontentarlo. Ripeto, rispetto alla Juve si vedono le differenze: basta analizzare la rosa dei bianconeri".

Da grande ex cagliaritano invece che pensa della squadra di Maran ora lanciatissima?
"Grande Cagliari. Voglio però restare con i piedi per terra. Ha ottenuto un grande traguardo , ovvero avere adesso un presidente di valore come Giulini. Cagliari non ha le prospettive finanziarie di altre città e trovare Giulini è stato come una vittoria al terno al lotto.Vedo competenza negli acquisti e nella scelta dell'allenatore. Quanto all'Europa bisogna star calmi e andare avanti come dice Maran gara per gara".

La partita con la Fiorentina come le sembra?
Non è facile, la squadra viola mi piace molto, ha giovani interessanti. Non solo Castrovilli ma pure quelli che ho visto nel reparto arretrato. Per il Cagliari sarà una brutta gara e credo che possa dare un'idea su dove effettivamente potrà arrivare la formazione rossoblù. Si gioca a Cagliari ma ricordo sempre che vincendo 1-0 a Firenze il Cagliari che conquistò lo scudetto superò una tappa molto importante".

© Riproduzione riservata
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2022 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000