Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
esclusiva

Maradona compie 60 anni. Lo Bello: "Sapeva che con me poteva giocare tranquillo"

ESCLUSIVA TMW - Maradona compie 60 anni. Lo Bello: "Sapeva che con me poteva giocare tranquillo"TUTTOmercatoWEB.com
venerdì 30 ottobre 2020 19:38Serie A
di Lorenzo Marucci

Diego Maradona visto da un grande arbitro che lo ha diretto a più riprese negli anni Ottanta. Rosario Lo Bello dall'alto della sua esperienza racconta tanti aneddoti e soprattutto manda un augurio speciale a Diego. "Mi ricordo soprattutto il suo garbo - dice a TMW - mi hanno mandato una foto che mi ritrae con lui. Sto per ammonirlo e si vede Diego che ha le braccia dietro e ad un metro e mezzo di distanza. Quando si dice il rispetto...".

E il vostro rapporto com'era?
"Si approcciava così, con il giusto riguardo. Si sentiva tutelato come giocatore perchè ai nostri tempi i nostri grandi maestri avevano creato una bella scuola di arbitri. Il mio grande maestro Ferrari Aggradi, designatore degli anni '80 ha preso un gruppo da cui sono usciti Pieri, D'Elia, Amendolia, Lanese, Longhi. Nei raduni il suo credo aveva tre principi base: l'arbitro è il direttore di gara e della terna; le partite iniziano tutte dallo 0-0; le maglie hanno colori diversi ma sono tutte uguali".

Tornando a Maradona quali sono i ricordi che le vengono in mente?
"Il gol che segnò da metà campo al povero Giuliani contro il Verona. Quella era la mia centesima partita. Poi ricordo un Napoli-Milan dell'86-87 in cui Maradona dopo un lancio in area da sinistra stoppò il pallone al volo scartando il portiere e fece gol. Ci sono stati altri fuoriclasse in quel periodo ma ma quando Diego toccava palla, la accarezzava".

Alla fine che cosa le è rimasto di Maradona?
"Il rapporto era questo: io sapevo che era un fuoriclasse, lui sapeva che con me poteva giocare tranquillo. Nessuno gli avrebbe spaccato le gambe".

© Riproduzione riservata
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000