HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Roma e Juventus ce la faranno a qualificarsi ai quarti di finale?
  Si, entrambe
  Solo la Roma
  Solo la Juventus
  No, nessuna delle due

La Giovane Italia
Serie A

ESCLUSIVA TMW - Vlaovic: "È la Croazia migliore. Perisic può dare di più"

14.07.2018 09:30 di Gaetano Mocciaro  Twitter:    articolo letto 18518 volte
© foto di Imago/Image Sport

Croazia nella storia. La selezione di Zlatko Dalic ha superato la selezione del 1998 che alla sua prima apparizione ad un Mondiale si guadagnò la medaglia di bronzo. Fra i protagonisti della spedizione di 20 anni fa Goran Vlaovic, che ai microfoni di Tuttomercatoweb ci dice la sua ui vatreni:

"Le emozioni sono fortissime, in Croazia c'è in questi giorni un'energia incredibile. Siamo un Paese di pochi abitanti, non si può attingere molto ma il talento che abbiamo è incredibile".

Che differenze ci sono rispetto a 20 anni fa?
"In questa squadra molti giocatori sono nelle più grandi squadre europee e hanno un ruolo attivo nelle loro vittorie. Questo ha permesso alla selezione di andare così lontano".

Ironia del destino, ancora la Francia fra voi e la gloria
"Sono passati 20 anni ma ancora se ci penso quel ko fa male. Un sogno infranto in 10 minuti. Ma allo stesso tempo quel torneo ci ha reso orgogliosi per quello che abbiamo fatto, perché nessuno si aspettava di vedere la Croazia fino alla semifinale. Siamo ritornati a casa comunque da vincitori".

All'epoca la Francia era favorita, essendo anche padrona di casa. E ora?
"Non credo che questa Francia sia favorita. È una squadra buona, ma allo stesso livello della Croazia. E poi una finale dipende da tanti fattori, bisogna anche vedere come inizia la partita".

Certo, i transalpini non hanno sulle gambe tre partite finite ai supplementari
"La stanchezza è un fattore importante, ma che la squadra può superare con l'abilità, l'esperienza e la motivazione dei nostri giocatori".

C'è un giocatore che l'ha colpita particolarmente?
"Non in particolare, semmai credo che non tutti abbiano espresso il massimo del proprio potenziale. Lo stesso Perisic si è dimostrato decisivo contro l'Inghilterra ma potrebbe dare di più per le qualità che ha".

Può essere lui l'uomo in più della finale?
"Sì e dico anche Rebic".

Meglio la Croazia del 2018 o del 1998
"Senza dubbio questa, ormai è chiaro. Modric è una stella nel Real Madrid, ma anche Rakitic al Barcellona, oppure Brozovic e Perisic fino a Mandzukic. Hanno dimostrato il loro valore nei club, lo stanno dimostrando con la Nazionale".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Chelsea, Sarri: "Io alla Roma? Una bella cavolata, non ho visto Baldini" Il Chelsea festeggia la qualificazione agli ottavi di finale di Europa League grazie alla vittoria per 3-0 sul Malmo a Stamford Bridge, dopo aver ipotecato il passaggio del turno già all'andata vincendo 2-1 in Svezia. Il tecnico dei Blues Maurizio Sarri ha parlato ai microfoni di...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510