HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Totopanchina Juve: chi sarà l'erede di Allegri?
  Simone Inzaghi
  Maurizio Sarri
  Pep Guardiola
  Sinisa Mihajlovic
  Didier Deschamps
  Mauricio Pochettino
  Josè Mourinho
  Antonio Conte

La Giovane Italia
Serie A

Fiorentina, l'ultimo degli errori di Lafont apre interrogativi sul suo conto

26.04.2019 08:15 di Dimitri Conti  Twitter:    articolo letto 5763 volte
© foto di www.imagephotoagency.it

Se è vero che non è corretto imputare ad Alban Lafont tutte le responsabilità della sconfitta della Fiorentina a Bergamo nella semifinale di ritorno di Coppa Italia, si può aggiungere però con assoluta tranquillità che la clamorosa, per quanto inattesa, papera del giovanissimo portiere francese abbia completamente tagliato le gambe alla sua squadra, ormai messa alle corde da qualche minuto da un'Atalanta arrembante, ma con il punteggio fermo sull'1-1 ed ogni scenario ancora aperto. Il classico colpo da ko per la squadra di Montella, da lì in avanti apparsa incapace di reagire agli attacchi veementi dei padroni di casa spinti a quel punto anche dalla situazione favorevole. Il portiere francese classe '99 si è macchiato di una clamorosa topica che gli è valsa la palma di peggiore in campo su tutti i mezzi d'informazione sportivi, e non si tratta neanche del primo errore in stagione per lui. Anzi, in queste ore si stanno già aprendo interrogativi sul suo conto, nel bel mezzo di una Firenze in subbuglio. Perché il peso della papera è piuttosto lampante, e la domanda di base è: avrà fatto davvero bene la Fiorentina ad investire 9 milioni per accaparrarselo?

Descritto come una promessa, Lafont ha evidenziato limiti abbastanza evidenti nella tecnica, compensati in parte con riflessi ed agilità fuori dalla norma, e nella gestione del pallone con i piedi, fondamentale nel quale ha fatto correre molti brividi lungo la schiena della tifoseria viola. Va considerato l'anagrafe, ovviamente, ma anche l'investimento compiuto e la scelta di affidargli i galloni di titolare assoluto, probabilmente non del tutto ripagata in questa sua prima stagione a Firenze. Specie se si pensa che per permetterne la crescita senza ostacoli la società di viale Fanti ha ceduto in prestito Dragowski, il quale ha soli due anni in più sulla carta d'identità, all'Empoli per portare Terracciano, certamente un dodicesimo più "comodo", lungo il percorso inverso. Il polacco però nel frattempo sta inanellando buonissime prestazioni in azzurro, di cui una da record - 17 parate in una partita, mai nessuno prima di lui - proprio contro l'Atalanta. Lafont dalla sua avrà ora queste ultime cinque partite di campionato, in cui la Fiorentina sarà però totalmente priva di ambizioni, per dimostrare alla piazza il suo tanto decantato valore, e far dimenticare il marchiano scivolone di Bergamo. Ma soprattutto per scacciare le critiche che cominciano a posarsi: non sarà facile.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Roma, la bellissima lettera di De Rossi: "Nessuno vi amerà più di me" Di seguito la lettera integrale pubblicata da Daniele De Rossi, capitano della Roma, alla vigilia della sua ultima partita con la maglia giallorossa. Che te ridi regazzi’? So’ felice! Perché sei felice? C’ho la maglietta della Roma Ma non è che è falsa? Ma no, il numero l’ha...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510