Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Genoa-Parma 1-2. Due Gervinho e il Grifone va ko. Non serve a molto il gol di Shomurodov

Genoa-Parma 1-2. Due Gervinho e il Grifone va ko. Non serve a molto il gol di ShomurodovTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
lunedì 30 novembre 2020 22:43Serie A
di Luca Bargellini

GENOA-PARMA 1-2
Marcatori: 11’ e 47’ Gervinho, 50’ Shomurodov

Primo vero scontro salvezza al ‘Ferraris’ per Genoa e Parma. Entrambe le squadre arrivano al posticipo della nona giornata senza vittorie nelle ultime cinque giornate e con tanta voglia di sovvertire il trend negativo. Grifone in campo con il 3-5-2 con Scamacca-Shomurodov in attacco e Palerai fra i pali per l’esordio in Serie A dal primo minuto. Per i Ducali Cornelius davanti come prima punta (lo scorso anno ha segnato 6 gol ai rossoblu sui 12 totali), con Karamoh e Gervinho che torna titolare sulla trequarti. In difesa esordio da titolare per il belga Busi sulla fascia destra.

Il Grifo spreca, Gervinho no - La prima frazione di gioco vede due squadre attente in fase di copertura e impostate a sfruttare ogni ripartenza a disposizione per far male. Fra le due, comunque, è il Genoa ad avere più il pallino del gioco, con i Ducali che preferiscono abbassarsi e sfruttare tutto il campo anziché accorciare tentando l’anticipo per ripartire più velocemente. Nei primi 10’ di gioco sono infatti i due centravanti, Scamacca e Cornelius, a scaldare i guantoni dei portieri rivali senza però grande fortuna. Allo scoccare del 10' il Parma trova il vantaggio con Gervinho che sfrutta una palla splendida di Kucka, ancora una volta in profondità per l'ivoriano, che solo contro Paleari non può davvero sbagliare. Al 15’ Genoa che va vicino al pareggio con Shomurodov che parte in solitaria sfruttando un pallone perso male da Scozzarella e impegna Sepe con una conclusione non all’altezza del resto dell’azione. Al 19’ infortunio per Gagliolo: al suo posto entra Laurini che Liverani schiera come terzino sinistro. Al 29’ splendida giocata di Pellegrini che in accelerazione brucia Busi e mette nel mezzo per Scamacca che sottoporta spreca malissimo mandando alto. Al 40’ il Parma prova a farsi rivedere in avanti con un’azione manovrata dalla sinistra con Kurtic che mette nel mezzo sempre per Gervinho che calcia di prima intenzione senza però trovare nient’altro che la curva del ‘Ferraris’. Altri due minuti ed è ancora l’ex Roma che manda a lato di pochissimo il pallone del 2-0 su assist basso dalla destra di Cornelius che si era decentrato per aprire spazi al compagni. Stesso canovaccio appena 40” dopo con l’ivoriano che centra in pieno la traversa. La frazione si conclude praticamente qui con la formazione di Liverani che va al riposo in vantaggio meritato.

GERVINHO AGAIN - La ripresa inizia con gli stessi effettivi in campo, ma soprattutto con un altro gol del Parma, ancora con Gervinho. Azione iniziata da Kucka che ruba palla a Badelj e la serve a Kurtic che dalla sinistra mette nel mezzo, Zapata disimpegna direttamente sui piedi dell’ivoriano che insacca alla destra di Paleari. Il Genoa, però, non ci sta e al 50’ accorcia subito le distante con Shomurodov, al primo gol in Serie A. L’uzbeko batte Sepe da dentro l’area su un’altra respinta corta, questa volta di Bruno Peres che mette il pallone sui piedi dell’avversario. Al 56’ ancora Grifone con Sturaro che dalla distanza cerca la conclusione a girare da fuori area. Palla fuori di poco. Al 62’ altro cambio per il Parma con Hernani che entra al posto di Scozzarella nuovamente alle prese con un problema fisico. Al 66’ tiro secco di Badelj che impegna Sepe con una conclusione velenosa ma non certo irresistibile. Al 68’ doppio cambio per il Genoa: fuori Shomurodov e Lerager, dentro Zajc e Pandev. Al 72’ tocca a Karamoh provare a trovare il gol con un pallone a girare dopo essersi accentrato. Sfera fuori di mezzo metro. Al 73’ doppio cambio anche per il Parma: fuori Busi e lo stesso Karamoh, per Iacoponi e Grassi. All’80’ altro doppio cambio per il Genoa: fuori Ghiglione e Badelj, dentro Pjaca e Parigini. All87’ ancora Gervinho che prova a concludere un’azione iniziata nuovamente da Kucka con un sinistro masticato che esce di molto. All’88’ Genoa che prova tutto per tutto togliendo Bani per far spazio a Destro. Da qui alla fine tanta confusione, molte occasioni estemporanee e zero idee di gioco. Quello che conta sono i tre punti che conquista il Parma, mentre per il Genoa rimane buio pesto.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000