Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Hellas, ora serve maturità. Contro il Cagliari al Bentegodi c'è una tradizione da mantenere

Hellas, ora serve maturità. Contro il Cagliari al Bentegodi c'è una tradizione da mantenereTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 03 dicembre 2020 09:45Serie A
di Luca Chiarini

"Se doveva vincere lui, va bene così", aveva commentato Gian Piero Gasperini nel post-partita di Atalanta-Verona. Il riferimento all'allievo Juric, quasi cesariano per formulazione e contenuto (un "Tu quoque, Brute, fili mi!" applicato ai nostri giorni), è un onore alle armi di chi, con un turbinio di sentimenti all'interno, osserva la crescita esponenziale di un figlioccio. L'Hellas a Bergamo ha dato sfoggio delle sue migliori qualità: spigliatezza, carattere, rigore tattico, coraggio. Una versione iridescente del giocattolino che l'uomo di Spalato, pur manifestamente non convinto dell'ultimo mercato condotto dalla società, ha già messo a punto. A tutto ciò va aggiunta una discreta connotazione simbolica, perché quella di Bergamo è stata la duecentocinquantesima vittoria in Serie A, la cinquantacinquesima dell'era Setti.

Non ci si potrebbe affacciare al lunch match di domenica col Cagliari in condizioni migliori, dunque. Se non fosse per un'infermeria sempre piuttosto trafficata, causa di un perenne stato di semi-emergenza che è però stato sin qui gestito come meglio non si poteva. Il vero pericolo, semmai, è quello di allentare la tensione emotiva dopo tanti complimenti e celebrazioni. Quasi fisiologico, per una delle squadre con l'età media più bassa del nostro campionato. Certamente non per Juric, che dai suoi - ancor prima che il risultato - vuole dedizione e costanza di rendimento. Ecco quindi che questo fondamentale passaggio della stagione può essere un termometro del livello di maturità e consapevolezza raggiunto dalla squadra: vincere anche con il Cagliari, in estrema sintesi, certificherebbe l'impermeabilità dai condizionamenti esterni del plotone di Juric. Anche perché c'è una longeva tradizione da mantenere: il Verona, dal '99 ad oggi, ha sempre vinto in Serie A contro i sardi al Bentegodi, dove l'ultimo blitz rossoblù risale addirittura al 1972.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000