HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Serie A

Champions -1 - Ajax, la strada da rivelazione a certezza è lunga

16.09.2019 22:15 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 1913 volte
© foto di Giacomo Iacobellis

La rivelazione dello scorso anno in Champions è pronta a stupire di nuovo. Con la solita filosofia, improntata su giovani di talento, senso di appartenenza e gioco sfrontato. In estate sono andate via le colonne portanti della squadra dello scorso anno, ma i Lancieri hanno già dimostrato in passato di poter sopperire senza problemi agli addii eccellenti.

Il mercato
Partiamo dalle cessioni. Matthijs De Ligt è volato alla Juventus dopo una trattativa lunghissima per 75 milioni di euro. Prima ancora aveva salutato Frenkie De Jong, passato al Barcellona. Ma pure un addio meno chiacchierato come quello di Lasse Schone, che ha scelto il Genoa per proseguire la carriera, rischia di incidere pesantemente sul rendimento della squadra. In entrata soliti colpi a sorpresa: dal Siviglia, in cerca di rilancio, è arrivato Quincy Promes. Per la difesa, in sostituzione di De Ligt, si è scelto di puntare forte su Edson Alvarez dal Club America, con lui anche l'argentino Lisandro Martinez. A centrocampo, attenzione alla qualità del centrale Razvan Marin.

La stella - Dusan Tadic
Con l'addio di De Ligt si è guadagnato i gradi di capitano. Decisamente meritati, visto il contributo in termini numerici e di gioco dato lo scorso anno quando in 56 presenze il serbo ha segnato la bellezza di 38 reti oltre a 24 assist. Punta centrale, falso nueve o esterno, Tadic per movimenti e qualità è l'ideale terminale offensivo del gioco di Ten Hag. In Europa, la scorsa stagione, i giocatori che hanno portato a casa numeri del genere si contano sulle dita di una mano.

La possibile rivelazione - Jurgen Ekkelenkamp
Lo scorso anno gli amanti del calci europeo lo hanno seguito più che altro con l'under 21 del club di Amsterdam. Le apparizioni in prima squadra sono state poche, 3 in campionato e una in Champions, proprio contro la Juventus. Ma sulle qualità del centrocampista classe 2000 sono pronti a scommettere tutti gli addetti ai lavori. E questa stagione, dopo un primo assaggio nel recente passato, può davvero essere quella della sua esplosione in prima squadra.

L'undici tipo
Principi di gioco e filosofia sono sempre gli stessi. Un calcio veloce e di squadra pensato per segnare un gol in più degli avversari piuttosto che prenderne uno in meno. Si parte col 4-3-3 di base, ma come noto Ten Hag ha preferito spesso e volentieri il più largo 4-2-3-1 con Tadic terminale offensivo e alle sue spalle i talentuosissimi Ziyech-Neres e al centro il cervello calcistico di Donny Van de Beek.

Oggi giocherebbe così - (4-2-3-1): Onana; Mazraoui, Alvarez, Blind, Tagliafico; Marin, De Wit; Neres, Van de Beek, Ziyech; Tadic.

Gli ultimi risultati -
VVV Venlo-Ajax 1-4
APOEL-Ajax 0-0
Ajax-APOEL 2-0
Sparta Rotterdam-Ajax 1-4
Ajax-Heerenveen 4-1


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

La Juve di Pjanic non si ferma: 2-1 al Bologna. Buffon decisivo nel finale Juventus batte Bologna 2-1: a segno Cristiano Ronaldo e Danilo nel primo tempo. Decide, ancora, Pjanic. La Juve non si ferma e sale a cinque vittorie consecutive in campionato, superando il Bologna col risultato di 2-1. Uomo-partita, ancora una volta, Miralem Pjanic, autore dell'ennesima...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510