HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Vi convince la scelta della Roma di ripartire da Fonseca?
  Si, è il tecnico giusto per rilanciare il progetto
  No, è un azzardo

La Giovane Italia
Serie A

I sogni non sempre sono desideri

23.05.2019 16:08 di Andrea Losapio  Twitter:    articolo letto 18573 volte
© foto di Insidefoto/Image Sport

La chiusura è di quelle nette, ed è la differenza con un anno fa. Quando Cristiano Ronaldo sembrava solo un bel sogno, ma suffragato dalla voglia del giocatore di cambiare aria dopo quattro Champions in cinque anni. "Ci siamo fatti due risate con Nedved, la volontà di Guardiola è rimanere, è il primo ad essere seccato per questo: è un professionista esemplare". Le parole di Alberto Galassi, consigliere del Manchester City, sono lapidarie. E spengono un fuoco che stava divampando, la possibilità che Guardiola possa andare alla Juventus, con firma il 4 di giugno e presentazione il 14.

Qualche giorno fa, d'altronde, il tecnico non era a Milano ma ad Abu Dhabi. Pacifico è che un City senza Coppe potrebbe rappresentare un problema e che, con una clausola d'uscita, Guardiola riuscirebbe a liberarsi. Però il progetto City, con Begiristain e Ferran Soriano, sembra improntato e plasmato proprio su Pep. Proprio come CR7, fra l'altro, si è sbilanciato: "Io rimarrò al Manchester City". E lo ha spiegato più volte. Vero che all'occorrenza le persone mentono, ma a questo punto avrebbe un'etichetta appiccicata per i prossimi anni.

Di fatto, non sempre i sogni sono desideri. Perché se è vero che Guardiola in Italia sarebbe un grande gancio per il nostro movimento, per tutto quello che potrebbe portare, l'anno prossimo sarà praticamente impossibile vederlo alla Juventus. Anche se, nel calciomercato, è sempre tutto possibile.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Inter, Conte non convoca Icardi. Wanda risponde con una provocazione Non solo Beppe Marotta. Due giorni fa, racconta FcInterNews, Antonio Conte ha chiamato la moglie-agente di Mauro Icardi, Wanda Nara, per confermare la propria intenzione di non convocare l'argentino per il ritiro di Lugano. Conte considera Icardi fuori dal suo progetto tecnico, ma...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510