Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 23 novembre

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 23 novembreTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
martedì 24 novembre 2020 01:00Serie A
di Luca Bargellini
Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti

JUVENTUS, RONALDO VUOLE RIMANERE FINO AL 2022. INTER, ERKISEN SUL MERCATO: CI PENSA IL DORTMUND. ROMA-FONSECA, SI PENSA AL RINNOVO. MILAN, CALHANOGLU A TORINO: GALEOTTO UN SELFIE CON DEMIRAL. PARMA E GENOA, PANCHINE CHE TRABALLANO. LAZIO, PER IL RINNOVO DI ACERBI MANCA SOLO L'UFFICIALITA'.

JUVENTUS
Nonostante l'interesse da parte del PSG e il presunto ritorno di fiamma di Florentino Perez e del suo Real Madrid per Cristiano Ronaldo, il campione portoghese è destinato a restare alla Juventus almeno fino al giugno del 2022. L'ha detto Paratici prima del Cagliari ma lo ha fatto capire bene anche l'attaccante, che non ha intenzione di venire meno alla parola data. Poi il rinnovo dipenderà da molti fattori, tra cui la costruzione della squadra perché va bene il ringiovanimento, ma è importante anche che la Vecchia Signora possa mantenere il livello delle big per lottare per tutti i traguardi possibili. Jorge Mendes è sereno, affaccendato in tutte altre faccende rispetto a quando dovette trattare l'addio di CR7 dalle Merengues. Quando sarà il momento la Juve e Ronaldo si guarderanno negli occhi e decideranno insieme il da farsi.

INTER
Da ieri, dopo le parole di apertura rilasciate da Marotta prima della vittoria contro il Torino, Christian Eriksen è ufficialmente sul mercato e a gennaio con ogni probabilità lascerà i nerazzurri per accasarsi altrove. Ovviamente sarà necessaria un'offerta importante visti i 27 milioni di euro investiti lo scorso inverno, oppure uno scambio che intrighi il club interista, magari con Xhaka dell'Arsenal o con Paredes del PSG. Sicuramente la situazione intorno al danese è fluida e tra poche settimane l'addio è più probabile della permanenza.
Era già un’idea nel mercato scorso, una soluzione vagliata gli ultimi giorni di ottobre. Christian Eriksen però all’epoca rifiutò la possibilità di trasferirsi in prestito. Ora il Borussia Dortmund ci riprova. Club tedesco vigile in vista del mercato di gennaio. Eriksen un’opportunità,m al vaglio del Borussia Dortmund.

MILAN
Una immagine che di certo non farà piacere ai tifosi del Milan, che hanno imparato ad amarlo grazie ad un 2020 esplosivo: nei giorni in cui impazzano i rumors sul futuro di Hakan Calhanoglu, c'è una curiosità da sottolineare. Che al momento è solo questo: il turco ha passato il giorno dopo il successo di Napoli in compagnia del connazionale e amico Merih Demiral... a Torino. Scelta destinata a far discutere viste le voci di un forte interessamento della Juventus per l'ex Bayer Leverkusen.

ROMA
Paulo Fonseca è passato in poco tempo dalla graticola estiva, dove parte della stampa e dei tifosi ne chiedeva la testa in seguito al tremendo ko in Europa contro il Siviglia, al rinnovo di contratto che potrebbe scattare a breve. I giallorossi infatti hanno un'opzione per prolungare l'attuale accordo in scadenza nel prossimo giugno per un altro anno e se i risultati continueranno a essere quelli visti in questa prima parte di stagione, è facile pensare che non tarderà ad arrivare l'ufficialità del prolungamento con il tecnico portoghese.
La Roma annuncia un nuovo rinnovo riguardante l'ennesimo gioiello prodotto dal Settore Giovanile giallorosso. Si tratta di Tommaso Milanese, che ha anche esordito in Europa League nella scorsa giornata, contro il Cluj: "L’AS Roma è lieta di annunciare che Tommaso Milanese ha rinnovato il proprio contratto con il Club fino al 30 giugno 2024. Il centrocampista, nato a Galatina (LE) il 31 luglio del 2002, è entrato a far parte del settore giovanile giallorosso nel 2016-17. Nella stagione in corso ha collezionato 7 presenze e 3 reti nel campionato Primavera, oltre ad aver esordito in Prima Squadra nel match di Europa League contro il Cluj all'Olimpico".

LAZIO
Francesco Acerbi avrebbe già rinnovato il proprio contratto con la Lazio fino al giugno del 2025. Un prolungamento che deve essere soltanto ufficializzato ed arrivato grazie all'intermediazione del procuratore Pastorello dopo settimane di tensione con Lotito e Tare. L'obiettivo del ragazzo, inamovibile nei piani di Inzaghi, è quello di concludere la carriera in biancoceleste e dopo questo rinnovo, pare decisamente realizzabile.

ATALANTA
"Il rinnovo di Gasperini? Abbiamo già prolungato il contratto al termine del campionato scorso". Ecco l'ufficialità che i tifosi dell'Atalanta aspettavano e che arriva direttamente dalle parole del presidente Antonio Percassi all'inaugurazione del nuovo Atalanta Store di Bergamo. Il tecnico dunque ha firmato fino al 2023, un anno in più rispetto alla precedente scadenza e sintomo che il progetto della Dea è destinato a proseguire ancora con buona pace di tutti i club interessati all'allenatore nerazzurro.

FIORENTINA
Le prossime partite che separano la Fiorentina dall'inizio del calciomercato, serviranno al club viola insieme a Prandelli per decidere come muoversi sul mercato degli attaccanti. Cutrone e Vlahovic verranno valutati con attenzione, mentre Piatek resta la prima alternativa in entrata. l'Hertha Berlino è pronto a trattare sulla base del prestito oneroso con riscatto obbligatorio: un affare da 18 milioni complessivi che Pradè e Barone potrebbero intavolare nelle prossime settimane.

TORINO
Andrea Belotti non è ancora convinto del proprio futuro e il contratto in scadenza nel 2022 ne è la dimostrazione. Il capitano dei granata sta bene a Torino e adora i colori granata ma il problema non è economico ma di ambizioni del club. Il Nazionale azzurro vorrebbe giocare in un Torino competitivo, che possa tornare in Europa, ma le prospettive al momento sembrano tutt'altre. Per questo è normale che si stia guardando intorno, viste le molte proposte dall'Italia e dall'estero che stanno arrivando, con molti club impegnati in Champions che a lui stanno guardando da tempo. Il ds Vagnati prima della sconfitta contro l'Inter ha parlato del suo futuro allargandolo anche a una permanenza dopo la fine della carriera da calciatore. Dichiarazioni che sicuramente Belotti avrà gradito ma che suonano un po' in anticipo rispetto alla carriera della punta.

SASSUOLO
Daniel Boga, fratello e agente dell'attaccante del Sassuolo Jeremie Boga, ha parlato a Radio Punto Nuovo del futuro del giocatore neroverde: "E' troppo presto per dire che il suo futuro è legato a quello del tecnico De Zerbi. Magari un giorno De Zerbi resterà e lui andrà via, o viceversa. Sicuramente il tecnico è un fattore. Il Napoli? Mio fratello è stato molto vicino alla maglia azzurra. Molto più di quanto non sia stato all'Atalanta. Sono stati questi i due club che ci hanno provato fino all'ultimo. Non so se in futuro torneranno alla carica, molto dipenderà dal rendimento di Jeremie. Il Napoli sarebbe un grande passo per la carriera di mio fratello. Un futuro al Napoli insieme a De Zerbi? Vedremo (ride)".

SAMPDORIA
Omar Colley al lavoro per rinnovare il suo contratto con la Sampdoria. Vicino all'addio la scorsa estate, il difensore gambiano classe '92 sta trattando il prolungamento dell'attuale accordo in scadenza nel 2022. La Samp vuole evitare di arrivare alla prossima estate con un giocatore in scadenza e per questo vuole blindarlo: parti al lavoro.

GENOA
Preziosi è molto preoccupato dopo la terza sconfitta consecutiva del suo Genoa, questa volta arrivata in uno scontro diretto contro l'Udinese al Friuli. Il tecnico Maran è chiamato a dare uan scossa nelle prossime due sfide, ovvero quella di Coppa Italia contro la Sampdoria per un derby ad alta tensione e quella contro il Parma in campionato nel prossimo weekend. Rilancio o nuovi ribaltoni, con il Grifone è difficile che ci siano vie di mezzo, anche perché sono i vecchi campionati ad insegnare questa politica societaria che difficilmente pazienta con gli allenatori davanti a risultati che non arrivano.

UDINESE
Vicente Montes, agente del portiere dell’Udinese Juan Musso, ha rilasciato alcune dichiarazioni a FcInterNews, in merito al futuro del suo assistito e all’interesse dell’Inter: “Tutto il mondo del calcio lo conosce. Parliamo del portiere dell’Argentina. Juan vuole continuare a crescere con l’Udinese, confermarsi tra i migliori nel ruolo della Serie A e lottare per un posto da titolare nell’Albiceleste. Siamo convinti che i friulani quest’anno possano disputare una bella annata. Poi ovviamente analizzeremo le opportunità del mercato. Per Juan firmare per un top team non è un’ossessione. Anche se non nego che svariate squadre italiane, ma anche spagnole e inglesi, si sono informate su di lui. E ne stanno osservando i progressi. Ma questo è logico: Musso è un grande portiere, con un futuro brillante. L’Udinese ha azzeccato l’ennesimo acquisto. Vedremo quello che accadrà in futuro… L’Inter? Non ho mai parlato direttamente con i dirigenti dell’Inter. Ma tra agenti e persone che gravitano nell’ambito nerazzurro, come le dicevo, è emerso tale apprezzamento. Pronto per giocarsi la maglia da titolare con Handanovic? Juan è preparato per giocarsi il posto con chiunque. Ha un livello top. Lui ammira e apprezza tantissimo Handanovic, lo rispetta. Ma Musso è pronto per una big. Che sia l’Inter o un top club europeo”. 

PARMA
Il Parma di Liverani nella giornata di ieri contro la Roma è mancato di grinta e di impegno. Un risultato netto che mette sul banco degli imputati il tecnico, visto che la squadra è praticamente al completo ma che della sua idea di calcio per il momento non si vede nemmeno l'ombra. Per questo serve un cambio di rotta immediato per evitare di trovarsi a vedere correre gli altri dal basso della classifica. "Ci sono due partite ideali per rimettersi in sesto - scrive La Gazzetta di Parma - la trasferta contro il Genoa e la sfida al Tardini col Benevento. Se Liverani ha in mano la squadra, è ora di dimostrarlo".

CROTONE
E' ufficiale il rinnovo di contratto di Junior Messias col Crotone. A darne notizia, tramite i propri canali social, è lo stesso club del presidente Vrenna: il giocatore, classe 1991, ha prolungato fino al 2024.

GERMANIA, LOW RISCHIA L'ESONERO. BARCELLONA, IL CITY DI GUARDIOLA SI DEFILA PER MESSI. PSG, BERNAT E IL RINNOVO. BAYERN, SALIHAMIDZIC PARLA DEL FUTURO DI BOATENG

GERMANIA
Nonostante le rassicurazioni arrivate nei giorni scorsi, Joachim Löw non sembra essere saldo sulla panchina della Germania. La Federcalcio tedesca (DFB) ha infatti appena annunciato che per il 4 dicembre è prevista una riunione di emergenza, per fare il punto sulla selezione e sul suo allenatore: "Il consiglio di amministrazione della DFB ha adottato all'unanimità una tabella di marcia per la raccolta, la valutazione e la discussione dei risultati. Da un punto di vista sportivo si tratterà di analizzare le cause della netta sconfitta di Siviglia. Alla riunione del consiglio della DFB del 4 dicembre, Oliver Bierhoff presenterà e valuterà la situazione attuale della squadra nazionale. Ciò include anche lo sviluppo complessivo della squadra negli ultimi due anni. La DFB fornirà informazioni sui risultati delle consultazioni e sui prossimi passi a tempo debito".
Hasan Salihamidzic, direttore sportivo del Bayern Monaco, ha chiarito ai microfoni di Sky Germania la posizione del club riguardo il rinnovo del contratto di Jerome Boateng: "Sappiamo tutti che Jérôme ha un contratto fino al 30 giugno 2021. Incontreremo lui e il suo agente al momento opportuno e prenderemo una decisione giusta per tutti. Al momento non è affatto la nostra priorità".

SPAGNA
Il Manchester City non ha intenzione di ingaggiare Leo Messi la prossima estate. Lo hanno annunciato i colleghi di Sky Sports UK, accennando a fonti del club inglese, secondo cui l'operazione non sarebbe fattibile per l'età avanzata dell'argentino e il suo alto ingaggio. Il futuro del capitano del Barcellona è una grande incognita: il prossimo 30 giugno scadrà il suo contratto e tutto lasciava pensare che, dopo il rinnovo di Guardiola e le voci della scorsa estate, sarebbe finalmente approdato in Premier. A quanto pare non sarà così: "Lo affermiamo con autorità perché dal Manchester City ci hanno detto che non sarà presentata alcuna offerta per Lionel Messi".

FRANCIA
In un'intervista concessa ad AFP, Juan Bernat, spera che le trattative per l'estensione del suo contratto, che scadrà nel 2021, possano chiudersi nei prossimi mesi . Il nazionale spagnolo, che tornerà in campo a febbraio, intende restare a Parigi per molti anni: "Giocherò di nuovo a febbraio o al più tardi a metà marzo. Per quanto riguarda il mio rinnovo, sono certo che le trattative andranno a buon fine. Voglio restare per molti anni al PSG".

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000