HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Serie A

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e ufficialità del 16 aprile

Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti.
17.04.2019 01:00 di Tommaso Bonan   articolo letto 19724 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

LA ROMA LAVORA AL SUCCESSORE DI MONCHI. INTER, FUTURO INCERTO PER ICARDI E PERISIC. MILAN TRA RINNOVI E RISCATTI. IL TOTTENHAM VUOLE FARE SPESA IN SERIE A.

La Roma sta lavorando al successore di Monchi. Franco Baldini ha proposto Luis Campos, del Lille, ma il presidente James Pallotta non è ancora convinto di questa soluzione perché sarebbe un dirigente che non parla in italiano e, dopo l'avventura Monchi, questa sarebbe una questione prioritaria per il numero uno giallorosso. Così rimane in piedi ancora la candidatura di Petrachi, in rotta con il Torino e pronto per una nuova avventura. Capitolo Zaniolo: la volontà del club è quella di rinnovargli il contratto e di costruire intorno a lui la squadra del futuro, ma il Bayern Monaco non molla e, per bocca del ds Salihamidzic, l'interesse è più che concreto. L'intenzione è quella di rifiutare i 50 milioni che i bavaresi sarebbero pronti a mettere sul piatto, anche se molto dipenderà sia dalla volontà del calciatore che dagli eventuali rilanci. Un altro nome su cui punta forte la Roma è Sandro Tonali, regista del Brescia che sta facendo sempre meglio in Serie B. Le prestazioni - e le convocazioni in Nazionale - stanno attirando tutte le big, dalla Juventus al Milan, passando per l'Inter, ma i giallorossi sono quelli che stanno mostrando più interesse, tanto che l'anno scorso era stata rifiutata una proposta da 12 milioni di euro. A inizio stagione la richiesta era di 20 milioni di euro, la Roma prese tempo anche perché avrebbe dovuto aspettare un anno per averlo in rosa. Ora, però, il club capitolino è pronto a offrire una cifra superiore ai 20, più bonus e un giovane in contropartita. Il presidente del Brescia, al momento, non si muove dalle proprie posizioni, almeno fino al termine della stagione.

E' tornato il vero Radja Nainggolan e l'Inter sorride. Il belga è pronto a prendersi il ruolo di leader assoluto tra i nerazzurri, ed è anche l'unico dei big interisti ad essere certo di restare anche il prossimo anno e a prescindere dalla guida tecnica. Perisic e Icardi sono con un piede fuori dal Suning Center e saranno loro a portare i milioni utili per fare mercato in entrata. Luciano Spalletti, invece, verrà confermato alla guida dell'Inter solo nel caso in cui i nerazzurri non dovessero trovare un accordo con Antonio Conte. L'ex ct è il prescelto per il futuro interista, ma è chiaro che prima Marotta dovrà superare la folta concorrenza e mantenere comunque in piedi l'ipotesi che porta alla conferma del toscano. Con Conte dovrà essere trovata una doppia quadra: quella economica e quella di progetto tecnico. In caso di via libera, verrebbe interrotto in anticipo il rapporto con Spalletti, che peserebbe sulle casse nerazzurre potenzialmente fino al 2021. Infine, sempre l'Inter è forte su Ilkay Gundogan, centrocampista tedesco del Manchester City. Dopo l'apertura di Josep Guardiola, che ha spiegato come non rinnoverà il contratto in scadenza 2020, sono i nerazzurri in pole position per un suo eventuale arrivo. Suning ha deciso di puntare lui come grande colpo per il 2019-2020, anno in cui non sarà più soggetta a limitazioni per il fair play finanziario. L'idea del club di Manchester è quella di ricavare una cifra congrua, non esagerata, dopo averlo acquistato per 27 milioni. Anche perché Gundogan sarà a parametro zero fra poco più di quattordici mesi, quindi le pretese non cozzano con un eventuale investimento nerazzurro. Una cifra tra i 25 e i 30 milioni libererebbe l'ex Borussia Dortmund, 29 anni a ottobre.

Serata importante per la Juventus, a prescindere dal risultato di Champions contro l'Ajax. Allo Stadium, infatti, erano presenti molte prime firme del calciomercato come Giuseppe Bozzo, Jorge Mendes, Mino Raiola, Giovanni Branchini, Alessandro Lucci, Gabriele Giuffrida e Claudio Vigorelli. Con inevitabili rumors di mercato annessi.

Mentre Davide Calabria è vicino a ottenere il rinnovo di contratto grazie alla buona stagione disputata agli ordini di Gattuso, il suo alter-ruolo Andrea Conti è più vicino a salutare i rossoneri. L'ex esterno dell'Atalanta è il più "debole" per posizione tra i due ma dovrà comunque trovare un club disposto a non costringere il Milan a una minusvalenza dopo i 25 milioni di euro investiti nel recente passato per rilevarlo dai nerazzurri. Tiemoué Bakayoko, centrocampista del Milan arrivato l'estate scorsa in prestito dal Chelsea, è diventato una delle colonne principali della squadra di Gattuso. Il club vorrebbe trattenerlo ma il riscatto da 35 milioni ovviamente pesa sulle valutazioni da fare in estate. Con la conquista di un posto in Champions la permanenza del francese sarebbe più semplice. Tornando in difesa, Musacchio verrà valutato nelle ultime partite di campionato e solo al termine della stagione verrà presa una decisione sul suo futuro. Al momento, il suo rendimento rossonero, è stato abbastanza altalenante e quindi i rossoneri potrebbero anche decidere di puntare su un nuovo centrale più affidabile in vista del prossimo anno. Il futuro è nelle sue mani, anzi nei suoi piedi, e il rendimento delle prossime partite sarà decisivo. Chiusura conle voci dalla Francia: l'attaccante del Marsiglia Florian Thauvin avrebbe raggiunto un accordo con il Milan in vista del prossimo campionato. Il problema per Leonardo è ovviamente convincere il club francese a lasciarlo partire, ma con il sì del calciatore, anche l'intesa con l'OM potrebbe arrivare con maggiore facilità.

Si torna a parlare di Andrea Bertolacci per la Fiorentina. Nel 2015 il centrocampista oggi al Milan è stato uno dei giocatori più corteggiati e Vincenzo Montella è convinto che sia un elemento su cui puntare. L'esborso, poi, sarebbe alla portata dei viola in quanto il classe '91 andrà a scadenza con i rossoneri a fine campionato. Quindi, liberandosi a costo zero, il giocatore è pronto a dire sì alla Fiorentina. Un altro nome accostato ai viola è quello del classe 2000 Agustin Urzi, esterno attualmente al Banfield. Secondo i media argentini, ad assistere alle recenti sfide contro Newell's e Boca Juniors c'erano anche emissari viola. Il prezzo sembra già salito alle stelle per un diciannovenne: 20 milioni di euro, cifra ritenuta esosa non solo dalla Fiorentina ma anche da Roma e Boca stesso. Se ne riparlerà.

Si avvicina il primo colpo della Lazio per la prossima stagione. Il club biancoceleste sarebbe infatti ad un passo dalla chiusura per Bobby Adekanye, esterno olandese del Liverpool. Il giocatore è in scadenza e il presidente Lotito per lui ha già pronto un contratto triennale. Secondo le indiscrezioni provenienti dall'Inghilterra, invece, l'Arsenal starebbe considerando l'idea di esercitare la clausola di recompra di Ismael Bennacer. I Gunners avevano ceduto l'algerino all'Empoli con un solo gettone di presenza, pur inserendo una clausola che potesse permettere loro di riacquistarlo. Le ottime prestazioni del centrocampista in questo campionato stanno convincendo i londinesi a reinvestire su di lui. Intanto, sono quattro i giocatori che il Chievo potrebbe cedere per fare cassa in vista del prossimo campionato di Serie B. Bani e Depaoli tra i difensori. Kiyine che continua a piacere al Napoli anche se l'affondo non è ancora arrivato, e Stepinski che piace molto alla SPAL ma anche al Parma (che ci aveva già provato a gennaio).

Chiusura col Tottenham, che ha quattro obiettivi in Italia per la prossima stagione. Il più datato è Joachim Andersen, della Sampdoria, valutato intorno ai 25 milioni di euro. Il danese ha spiegato di volere rimanere per un'altra annata con la maglia della Sampdoria, ma le proposte in estate potrebbero cambiare molto. La novità è che il Tottenham potrebbe spostare l'attenzione sul difensore della Lazio, che Lotito valuta circa 20 milioni. Entrambi i difensori sono stati seguiti dal vivo in più di un'occasione, probabilmente uno dei due arriverà per rinforzare il pacchetto difensivo. Più facile il blucerchiato, anche se la proposta dev'essere all'altezza. Sicuramente arriveranno anche un centrocampista e un esterno offensivo. L'ivoriano ha detto più volte di volere provare la Premier League, probabilmente anche per un aumento contrattuale. Verrà riscattato in estate - per 20 milioni di euro - e poi potrebbe finire sul mercato per quaranta. Cifra simile - forse leggermente inferiore - per Ivan Perisic, per cui l'Inter vorrebbe almeno 35: gli Spurs, come l'Arsenal, rimangono alla finestra.

IL REAL MADRID NON MOLLA NEYMAR. IL BETIS RISCATTA UFFICIALMENTE LO CELSO DAL PSG. TOTTENHAM, ERIKSEN VUOLE RAGGIUNGERE ZIDANE.
Il Real Madrid non molla. Nonostante le recenti dichiarazioni da casa PSG relative al futuro di Neymar, le merengues continuano ad avere il brasiliano come primo obiettivo di mercato per la prossima estate. A maggior ragione dopo le difficoltà a convincere sempre il PSG a liberarsi di Mbappé, considerato incedibile dal club transalpino. Per quanto riguarda Neymar, invece, il Madrid non avrebbe ancora fatto trapelare indiscrezioni sulla possibile offerta, ma lavora a una cifra che metta in seria difficoltà il Paris Saint-Germain. I 222 milioni incassati solo due anni fa dal Barcellona, in buona sostanza, fungeranno al massimo da base d'asta. E se l'affare dovesse andare in porto potrebbero diventare solo un misero ricordo. Un altro nome importante accostato al club spagnolo, inoltre, è quello di Luka Jovic: i blancos avrebbero infatti già avanzato una prima offerta da 50 milioni di euro all'Eintracht Francoforte per l'attaccante serbo. Netto però il rifiuto del club tedesco, che per lasciare andare il suo bomber chiede almeno 80 milioni.

Giovani Lo Celso è a tutti gli effetti un nuovo calciatore del Betis. Il club andaluso ha infatti comunicato di aver esercitato il suo diritto di riscatto per il centrocampista argentino, che firma un nuovo contratto fino al 2023 e lascia dunque a titolo definitivo il Paris Saint-Germain. Il classe '96 è stato senza dubbio una delle rivelazioni di questa Liga 2018-2019.

Non solo per l'Europa, Arsenal e Manchester United si sfidano anche per David Neres. Le due big starebbero lavorando all'acquisto dell'esterno d'attacco dell'Ajax, per il quale si prospetta una vera e propria asta internazionale in estate. Sul brasiliano classe '97, autore finora di 12 gol e 15 assist in questa stagione, hanno messo infatti gli occhi anche Chelsea ed Everton.

Fred Rutten non è più l'allenatore dell'Anderlecht. Il club belga, reduce da tre sconfitte consecutive, ha infatti comunicato nelle ultime ore che il contratto dell'allenatore è stato consensualmente risolto. Rutten era arrivato in panchina a inizio gennaio. Il centrocampista offensivo Jonas Hofmann, invece, ha raggiunto un accordo per rinnovare il proprio contratto con il Borussia Moenchengladbach. Precedentemente in scadenza il 30 giugno 2020, il nuovo prolungamento sarà in vigore fino al 2023.

Christian Eriksen avrebbe scelto il Real Madrid. Almeno stando a quanto riportano i rumors dall'Inghilterra, secondo i quali il centrocampista danese del Tottenham - che ha il contratto in scadenza nel 2020 ed è ambito da diverse big - preferirebbe la squadra di Zinedine Zidane visto che col Manchester United, altra pretendente, i rapporti tra i due club non sono proprio idilliaci, complice la vicenda Berbatov del 2008 (gli Spurs presentarono denuncia alla Premier sostenendo che i Red Devils avevano infranto le regole contattando il giocatore, ancora sotto contratto). In ogni caso, Daniel Levy, proprietario degli Spurs, sarebbe disposto a lasciar partire il danese per circa 100 milioni, piuttosto che tenerlo un altro anno rischiando di non guadagnare un centesimo.

Chiusura con un'altra ufficialità: Pal Dardai non sarà più l'allenatore dell'Hertha Berlino nella prossima stagione. Ad annunciarlo è stato lo stesso club tedesco, attualmente undicesimo in classifica in Bundesliga con 35 punti e reduce da cinque sconfitte consecutive.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 18 ottobre MILAN, MALDINI SOTTO OSSERVAZIONE: ELLIOT NON FELICE DELL'OPERATO. INTER, CONFERME PER MATIC. GABIGOL AD UN PASSO DAL FLAMENGO: TESORETTO PER I NERAZZURRI. MANCHESTER UNITED, PRONTA L'OFFERTA DEL MANCHESTER UNITED PER EMRE CAN. NAPOLI, LA PRIORITÀ DI MERTENS È IL RINNOVO, MA IL BORUSSIA...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510