HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi è la favorita per la Champions 2018/2019?
  Barcellona
  Juventus
  Manchester United
  Liverpool
  Manchester City
  Ajax
  Porto
  Tottenham

La Giovane Italia
Serie A

Il solito Gattuso prudente. Milan, non fidarti dell’Inter ferita

17.03.2019 08:15 di Antonio Vitiello  Twitter:    articolo letto 3080 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il messaggio di Gennaro Gattuso è chiaro come il sole: “Guai a sottovalutare l’Inter. Non è una squadra morta e nel derby ci sono sempre motivazioni particolari”. Il tecnico rossonero non si fida di chi ha etichettato il Milan come “squadra favorita” nella stracittadina di questa sera a San Siro. “Giocheremo davanti ad un San Siro da record d’incassi e dovrà essere il nostro dodicesimo uomo in campo, ma rispettiamo l'Inter perché ha campioni e ci può mettere in grandissima difficoltà", ha detto l’allenatore calabrese. Massima prudenza dunque, per una sfida che si preannuncia vitale per la corsa alla Champions League. "In queste partite le favorite non esistono. Il derby è sempre a parte, bisogna controllare le emozioni e non perdere energie mentali prima di iniziare il match. Bisogna arrivarci con mentalità, testa libera, senza farci i voli col cervello".

Sarà un derby planetario, con record d’incassi per la serie A. Quasi sei milioni incassati dal club rossonero per uno stadio che si preannuncia tutto esaurito. Partita trasmessa in circa 200 Paesi 600 operatori dell'informazione accreditati 590 i Milan Club presenti sugli spalti. Sarà uno stadio rossonero ed "infuocato", in linea con lo slogan che accompagna la sfida "Join the flame”. Tutto il perimetro esterno dello stadio sarà oggetto di una videoproiezione con oltre 170 corpi illuminanti che proietteranno fasci di luce a ricreare l'effetto del fuoco.

I rossoneri arrivano meglio sia dal punto di vista fisico che mentale. Rispetto all’Inter hanno tutti i giocatori a disposizione, eccezion fatta per Bonaventura, e sperano di agguantare la sesta vittoria di fila, che ormai manca al Milan dal lontano 2005/06 quando c’era Ancelotti in panchina. I cugini invece hanno due/tre defezioni importanti e sono appena stati eliminati dall’Europa League, ma il derby è una partita che può trasferire motivazioni inaspettate, ed è per questo che Gattuso non vuole cadere nel giochetto che stasera sia tutto facile per il Milan. Ecco perché vuole che il suo team sia concentrato al massimo e viva il pre-derby con la sua mentalità: “Io queste gare le sentivo già di mio, non avevo bisogno che nessuno dicesse qualcosa. Da allenatore sono uguale, sono altre le partite nelle quali bisogna farsi sentire. Per il derby no, c'è un'aria diversa e un nervosismo diverso. Pochissime urla, pochissimo incitamento perché già c'è pressione".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Rassegna stampa

Primo piano

Il punto sulla A femminile - Juve, match dei record (e dello Scudetto) La Juventus si aggiudica, davanti a 39mila spettatori, la sfida Scudetto contro la Fiorentina e si avvia al secondo titolo consecutivo. Le viola invece dovranno lottare fino alla fine contro il Milan per salvare almeno la qualificazione alla prossima Champions League. In coda invece...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510