HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Serie A, le panchine iniziano a scottare: chi subirà il primo esonero?
  Gian Piero Gasperini (Atalanta)
  Sinisa Mihajlovic (Bologna)
  Eugenio Corini (Brescia)
  Rolando Maran (Cagliari)
  Vincenzo Montella (Fiorentina)
  Aurelio Andreazzoli (Genoa)
  Ivan Juric (Hellas Verona)
  Antonio Conte (Inter)
  Maurizio Sarri (Juventus)
  Simone Inzaghi (Lazio)
  Fabio Liverani (Lecce)
  Marco Giampaolo (Milan)
  Carlo Ancelotti (Napoli)
  Roberto D'Aversa (Parma)
  Paulo Fonseca (Roma)
  Eusebio Di Francesco (Sampdoria)
  Roberto De Zerbi (Sassuolo)
  Leonardo Semplici (SPAL)
  Walter Mazzarri (Torino)
  Igor Tudor (Udinese)

La Giovane Italia
Serie A

Il Toro scaccia le critiche: 2-1 firmato Zaza, il Sassuolo si sveglia tardi

25.08.2019 22:47 di Giacomo Iacobellis  Twitter:    articolo letto 6706 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il Torino batte il Sassuolo e conquista i primi tre punti della stagione. A decidere l'incontro disputato questa sera allo Stadio Olimpico Grande Torino è il grande ex Simone Zaza, autore di una doppietta (con l'aiuto di Belotti sul secondo gol) e castigatore di una formazione, quella neroverde, che si è svegliata solamente nella parte finale dell'incontro. Unica tegola per Mazzarri gli infortuni muscolari di Ansaldi e Bonifazi, oltre ai problemi fisici accusati da Belotti negli ultimi minuti di gioco: non certo la migliore notizia in vista del ritorno di Europa League col Wolverhampton di giovedì prossimo.

Il gol dell'ex - Inizio poco scoppiettante allo Stadio Olimpico Grande Torino, dove le due squadre partono timide senza scoprirsi troppo. Per sbloccare il match serve così la giocata di un singolo: arriva dalla fascia sinistra, quando Ansaldi lavora un ottimo pallone e serve a Zaza un cross perfetto per l'imbucata di testa che vale l'1-0. Il più classico dei gol dell'ex, al minuto 13 e con Ferrari davvero poco reattivo in fase di marcatura. Il gol subito non scompone la truppa di De Zerbi, che riorganizza le idee e comincia a costruire trame di gioco interessanti affidandosi là davanti all'imprevedibilità di Boga. È Ferrari a portare il primo pericolo dalle parti di Sirigu: calcio d'angolo e incornata che si spegne di poco alla destra del portiere al 19'. Il ritorno del Sassuolo è importante e coraggioso, ma Bonifazi non fa rimpiangere l'assenza dell'uomo mercato Nkoulou e per la compagine di Mazzarri non si registrano altri guai.

De Silvestri sfiora il raddoppio - Controllata la sfuriata degli ospiti, il Torino ha la palla buona per raddoppiare alla mezz'ora. È ancora Ansaldi a scappare via sulla fascia sinistra al 32' mettendo sul secondo palo un bel cross per De Silvestri: il laterale ex Fiorentina e Samp taglia bene l'area, anticipando nettamente Rogerio, ma il suo colpo di testa non trova lo specchio della porta. Ci vuole invece una pronta risposta di Consigli per respingere una conclusione potente dello stesso De Silvestri dopo un'azione prolungata del Toro al 42'. Sussulto del Sassuolo al 44', Caputo s'invola in profondità ma chiude malamente con il mancino: palla che sfila a lato. Stesso risultato, seppur con qualche brivido in più per Sirigu, per un velenoso rasoterra da fuori area di Boga in pieno recupero. Sono queste, così, le ultime delle pochissime emozioni regalate dal primo tempo di Torino-Sassuolo, partita finora piuttosto equilibrata e concitata con le ammonizioni di Bremer e Ansaldi da una parte e di Marlon dall'altra.

Zaza firma il bis - Ancora Torino, ancora Simone Zaza. Eppure, il Sassuolo rientra in campo con intensità e, dopo un pericolosissimo pallonetto di Boga da centrocampo al 53', Obiang chiama Sirigu a un miracolo che vale come un gol con un colpo di testa da distanza ravvicinata che il portiere granata smanaccia sulla linea. Il Toro non ci sta, rialza la testa e porta Belotti al tiro sul fronte opposto: conclusione dalla distanza del 'Gallo', che colpisce fortunosamente il tacco di Zaza spiazzando in maniera beffarda Consigli per il 2-0 al 55'.

Caputo la riapre - Nel momento migliore del Torino, ecco che la partita si riapre inaspettatamente. A siglare l'1-2 è il nuovo attaccante di De Zerbi, Francesco Caputo, che deve solo ribadire in rete a porta praticamente sguarnita un tentativo di Boga finito sul palo più lontano. È questa la scossa che serve al Sassuolo, proprio mente dall'altra parte del campo Mazzarri perde pezzi per infortunio: fuori Bonifazi dopo la sostituzione di Ansaldi nell'intervallo, entrambi a causa di fastidi muscolari e a rischio per l'Europa.

Assalto senza esito - Il Sassuolo capisce che è arrivato il suo momento e la carta Raspadori, giovane canterano neroverde, sembra proprio quella giusta per tramortire un Toro che non ha più batterie. È proprio il numero 18 a impegnare Sirigu all'84 dopo un tiro di Boga carambolato poi su Djidji. Prima di un altro tentativo del solito Boga, abile stavolta nel saltare due avversari in velocità all'89', trovando però ancora un'altra chiusura di Sirigu sugli sviluppi dell'azione. I granata stremati reggono con esperienza e, nonostante qualche brivido nel finale, riescono a portare a casa una vittoria a dir poco preziosa. Per rispondere alle critiche dei tifosi e caricarsi al massimo in vista del ritorno di Europa League.

Rileggi qui il LIVE di TMW!


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

La Repubblica: "Derby e primato, è momento Inter" "Derby e primato, è momento Inter". Questo il titolo in prima pagina dell'edizione odierna de La Repubblica. La formazione di Antonio Conte si è imposta 2-0 sul Milan nel derby della Madonnina e si confermata al primo posto in classifica a punteggio pieno. Decisivi per i nerazzurri...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510