Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Inter, che flop contro le big. Lo spiega bene Romelu Lukaku

Inter, che flop contro le big. Lo spiega bene Romelu Lukaku
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
lunedì 09 marzo 2020 08:15Serie A
di Alessandro Rimi

Eppure non sembrava impossibile. La Juventus, nonostante avesse creato di più nel primo tempo, non dava l’impressione d’essere devastante come poi lo è stata immediatamente dopo l’1-0 di Ramsey. Nel momento migliore di un’Inter che stava prendendo campo, consapevolezza, tempo per portarla dalla sua sul piano del controllo. E invece no. Invece i nerazzurri si autocancellano dal match. Entra Dybala, passano dodici minuti, Young scappa al bar e l’argentino s’inventa una gran giocata che spezza definitivamente l’Inter. Chissà se Marotta avrà ripensato allo scambio Paulo-Icardi: storie d'estate che volano via. Quasi Ronaldo nel finale non aggiunge ulteriore veleno a una serata da dimenticare. Vero che Antonio Conte, escluso i due allenamenti con il Ludogorets, non ha mai giocato nelle ultime tre settimane. Per giunta, dalla sconfitta di Roma contro la Lazio, ma il rendimento della sua squadra di fronte alle grandi non è per nulla rassicurante.

Il successo sui biancocelesti a San Siro lasciava ben sperare, così come quelli sul Dortmund e a Napoli. Nondimeno i numeri dicono: doppio ko contro Barcellona e Juventus, sconfitta con Borussia in Germania, Napoli in Coppa Italia e, come si diceva, Lazio all’Olimpico appena prima del derby d’Italia. Insomma, se le possibilità e le proiezioni si fanno con i match da novanta, bisogna dire che per le gioie vere in casa nerazzurra ci sarà ancora da aspettare. Poco o tanto non è dato sapere. Romelu Lukaku doveva fare la differenza proprio in occasione degli incroci decisivi, invece non l’ha buttata dentro mai nei confronti con le prime quattro in Serie A. All’attivo, in generale da tre stagioni a questa parte quando si parla di big match, per il belga si conta la miseria di una rete (Chelsea, febbraio 2018). 30 gradi, due del mattino, aeroporto Malpensa, 500 tifosi dell’Inter accoglievano Romelu, gli chiedevano un gol a Torino. Risultato? Peggior prestazione della stagione. I numeri non dicono tutto, ma qualcosa in effetti dicono. In questo caso, niente di buono.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000