Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Inter, difesa top è il credo di Conte. Il futuro si divide tra Izzo, Acerbi e Kumbulla

Inter, difesa top è il credo di Conte. Il futuro si divide tra Izzo, Acerbi e KumbullaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
giovedì 26 marzo 2020 15:08Serie A
di Alessandro Rimi

Antonio Conte dal 3-5-2 di base non si sposta. È il modello sul quale poter costruire delle alternative, sperimentare nuove soluzioni strettamente legate al momento della stagione e all’avversario. In ogni caso, nell’evoluzione della sua Inter, la struttura tattica non cambierà. La difesa è un reparto fondamentale. È il reparto. Non basta che sia tra i migliori (al momento alle spalle della Lazio che ha subito una rete in meno), deve essere - come a lungo in questo campionato lo è stato - il migliore. E se de Vrij e Skriniar hanno risposto come ci si aspettava, anche se lo slovacco nella posizione di centrosinistra non rende al top come nel suo posizionamento naturale opposto, Godin ha invece steccato nelle gare davvero cruciali. In più, Bastoni ha avuto tempi e modi per imporsi da titolare. La domanda è: puntare su di lui e il resto rimangono alternative, o comunque investire su un altro difensore di livello?

Detto che pure Ranocchia non è in grado di garantire prestazioni di alto profilo, Marotta e Ausilio è possibile stiano pensando a un doppio innesto da regalare al tecnico leccese. C’è Kumbulla che costa almeno 25 milioni e piace molto in Premier, dall’età comunque forse troppo verde (classe 2000). C’è Izzo che ha una valutazione di circa 30 milioni ed è corteggiato da tempo dai nerazzurri: qui occhio alle contropartite. E poi c’è Acerbi di anni 32, col fuoco negli occhi e sotto l’ala del procuratore internazionale Federico Pastorello che all’Inter è solito portare qualche giocatore. Capitolo Vertonghen: ha un anno in più del centrale biancoceleste, ma è in scadenza di contratto e in più (infortunio a parte) quest’anno nel Tottenham ha trovato decisamente più spazio. La lista in realtà potrebbe continuare, segno che più di qualcosa nella difesa nerazzurra, molto presto, cambierà.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000