HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Eriksen all'Inter è il miglior colpo invernale degli ultimi 10 anni?
  Christian Eriksen all'Inter nel 2019/20
  Krzysztof Piatek al Milan nel 2018/19
  Rafinha all'Inter nel 2017/18
  Gerard Deulofeu al Milan nel 2016/17
  Stephan El Shaarawy alla Roma nel 2015/16
  Mohamed Salah alla Fiorentina nel 2014/15
  Radja Nainggolan alla Roma nel 2013/14
  Mario Balotelli al Milan nel 2012/13
  Fredy Guarin all'Inter nel 2011/12
  Antonio Cassano al Milan 2010/11

La Giovane Italia
Serie A

Inter, Lautaro non ha prezzo. È il pattern del rinascimento interista

28.11.2019 10:00 di Alessandro Rimi  Twitter:    articolo letto 9756 volte
Fonte: Inviato al Sinobo Stadium, Praga
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Viene da chiedersi cosa stia aspettando Marotta a rinnovargli il contratto. Lautaro Martinez, detto il Toro di Bahia Blanca, è già un crack, un top player, un fenomeno vero. Uno che a soli 22 anni, alla sua prima stagione da protagonista, ha già raggiunto livelli da capogiro tali per cui il podio dei top attaccanti al mondo non risulti più così lontano. Lewandoski, Suarez, Harry Kane, Aguero e Firmino hanno certamente dalla loro l’esperienza. Nondimeno il talento e i numeri di “Lauti”, come lo ha chiamato Conte nel corso della conferenza stampa post-Slavia, farebbero gola a qualunque allenatore: 11 gol in stagione (6 in Serie A e 5 in Champions League, di cui gli ultimi 4 di fila). Due doppiette inclusa quella al Sassuolo in campionato, 9 reti realizzate nei primi trenta minuti di gioco, 3 addirittura entro i cinque giri d’orologio. Un mostro di precocità, insomma. Uno di quelli che reti da urlo come il 2-0 sullo Slavia te le fanno sembrare facili ma non lo sono per niente. Il diez ha eguagliato Crespo (2002/03) ed Eto'o (2010/11) per reti consecutive nella stessa edizione della competizione continentale più prestigiosa. La scalata verso i record è appena iniziata. Ecco perché l’Inter non può più aspettare con il prolungamento e il giusto adeguamento dello stipendio, al momento fermo a circa 2 milioni. Una miseria in proporzione al valore e all’incidenza del gioiello argentino. E pensare che Wanda per Icardi ne chiedeva 8 di milioni, motivo perché i tifosi interisti lo hanno già dimenticato. Gli stessi che adesso possono contare sul nueve più moderno che c’è in circolazione. Il simbolo della nuova Inter, il vero e indiscusso pattern del rinascimento nerazzurro. Un diamante da proteggere ad ogni costo dai sempre più numerosi squali d'Europa.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Milan, Leao: "Usavo Ibra alla Playstation. Ora gli faccio assist" Dopo il successo contro il Torino nei quarti di Coppa Italia, Rafael Leao, autore dell'assist per il gol di Ibrahimovic, ha pubblicato una storia su Instagram con questo messaggio: "Giocavo con lui (Ibrahimovic, ndr) alla PlayStation e oggi gli ho fatto un assist. Mai smettere di...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510