VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Serie A 2017/18: chi vincerà la classifica cannonieri?
  Edin Dzeko
  Ciro Immobile
  Paulo Dybala
  Dries Mertens
  Mauro Icardi
  Ciryl Thereau
  Fabio Quagliarella
  Andrea Belotti
  José Callejon
  Luis Alberto
  Adem Ljajic
  Alejandro Gomez
  Lorenzo Insigne
  André Silva
  Nikola Kalinic
  Duvan Zapata
  Leonardo Pavoletti
  Gonzalo Higuain
  Altro

TMW Mob
Serie A

Inter, Spalletti: "Kondogbia consigliato male. Siamo pochi in difesa"

12.08.2017 23:11 di Alessandra Stefanelli   articolo letto 20326 volte
© foto di www.imagephotoagency.it

Ai microfoni di Sky Sport ha parlato Luciano Spalletti, tecnico dell’Inter, al termine dell’amichevole contro il Betis, vinta 1-0:

Il bicchiere è sempre mezzo pieno?
"Non so fare certe considerazioni, per me sono troppo facili. Passo dalla serietà e dal lavoro fatto dai calciatori e i professionisti a disposizione, ed è un lavoro di qualità e competenza. Abbiamo fatto fatica nel riconquistare palla ma loro sanno giocare bene a pallone e se la congeli fanno fatica. Abbiamo concesso alcune occasioni ma ne abbiamo avute quattro".
Su Dalbert:
"Succede così: è giovane, vuole subito strabiliare e mettere in mostra le sue qualità. Però ha sbagliato le prime 2-3 giocate e ha perso tranquillità, perdendo qualche pallone e sentendosi meno libero di fare il suo gioco. Ma ha tenuto bene il campo e fatto bene la fase difensiva".
Su cosa bisogna migliorare?
"Sul palleggio e sul possesso palla, quando l'abbiamo riconquistata c'erano spazi che non abbiamo saputo sfruttare. Ma abbiamo pressato bene e li abbiamo costretti all'errore. Abbiamo costruito 4-5 palloni per arrotondare il risultato. Però c'è stato qualche errore che non mi aspetto dalla mia squadra in fase di gestione".
La coperta in difesa è corta? Serve tornare sul mercato?
"In questo momento è cortissima, poi a Ranocchia si è riacutizzata l'infiammazione al tendine e ci sarà da valutare: mi sembra difficile che Murillo possa uscire questa settimana visto quello che mi diranno i direttori tra stasera e domani sera".
Su Kondogbia ci sono novità?
"Quello è un dispiacere, il comportamento non rispecchia il valore della persona per come la conosciamo. Se io vado per quello che ho visto e sentito non riconosco in lui questo comportamento, ed è chiaro che è un dispiacere. Lui stesso ne esce penalizzato, si è autopenalizzato per questo comportamento avuto. Lui chiede di andare al Valencia in prestito e risparmia un po' di stipendio, ma vuole vincere troppo facile... Quando c'è qualcosa su cui non c'è accordo ci si trova a metà strada vedendo chi concede di più. Visti i soldi spesi diventa difficile. Per me però è stato consigliato male, non ha atteggiamenti così nel suo carattere".
Si pensa a qualche nuovo innesto a centrocampo? A differenza di Perisic, lui non sembra determinato a rimanere...
"Perisic è determinato a rimanere, ha parlato da calciatore che vuole far bene in base alla sua professionalità. Kondogbia è forte ed è stato pagato come un giocatore forte, se non ci sono le condizioni per farlo andare via resta. Poi valuteremo se prendere un altro in mezzo, si può vedere se gestirlo diversamente. Ma io un calciatore di questo valore non posso farlo uscire senza un giocatore di questa qualità".
Come vede la Juventus? Per voi è una rivale diretta?
"Addirittura... Per me la Juve è rimasta fortissima, ha portato dentro calciatori fortissimi. Era nelle condizioni di cambiare qualcosa in difesa però quando pensavi a loro pensavi ai loro difensori insuperabili con Buffon dietro e ti sembravano un muro, leggere qualche nome in meno ti dà fiducia. Comunque resta la squadra da battere per chi si inserirà nella lotta scudetto. Poi sembra che se non si vince alla Juventus si è falliti, ma non è così. Noi dobbiamo ambire a riuscire a giocarcela alla pari". 


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A
Altre notizie
Telegram
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - Ceccarini: "Cagliari, c'è anche Beretta per la panchina" Ore calde in casa Cagliari. Dopo l'esonero di Rastelli, la società sarda sta scegliendo a chi affidare la panchina rossoblù....
18 ottobre 1908, a Chiasso si gioca il primo derby di Milano Il 18 ottobre 1908 si gioca il primo derby milanese della storia. Curiosamente non in terra meneghina e nemmeno italiana: Milan-Inter...
TMW RADIO - I Collovoti: "9 a Icardi. Dybala e Higuain bocciati, 4" Torna l'appuntamento con ' I Collovoti' di Fulvio Collovati, che su 'TMWRadio' commenta la giornata di campionato appena...
#NES-tweet - #Calcio - #Napoli prima forza d'Italia. Subito dopo, vedo la #Lazio, prima di #Inter e #Juventus, per una supremazia non di individualità, ma di equilibrio. NES-tweet Da lunedì 24 luglio 2017, attuo una sinergia fra tuttomercatoweb.com, Facebook (NESTI Channel in www.carlonesti.it) e...
L'altra metà di ...Manuel Pucciarelli L'attaccante del Chievo Verona Manuel Pucciarelli e la bella fidanzata Roberta Marino si sono conosciuti circa 3 anni...
Fantacalcio, COME CAMBIA FANTACALCISTICAMENTE...IL CAGLIARI Dopo 28 mesi di fila sulla panchina rossoblù, Massimo Rastelli non è più l'allenatore del Cagliari. Le quattro sconfitte di fila, arrivate in casa contro...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 18 ottobre 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi mercoledì 18 ottobre 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.