HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Serie A 2017/18: chi è stato il migliore?
  Ciro Immobile
  Mauro Icardi
  Kalidou Koulibaly
  Milan Skriniar
  Allan
  Bryan Cristante
  Sergej Milinkovic-Savic
  Douglas Costa
  Alisson
  Paulo Dybala

Serie A

Ipse dixit, mercato e gestione rosa: Sarri-ADL, mai mancate le frecciatine

16.05.2018 15:00 di Marco Frattino  Twitter:    articolo letto 6857 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Maurizio Sarri e Aurelio De Laurentiis sono stati poco fa a colloquio nei pressi del centro tecnico di Castel Volturno (Clicca qui per leggere il live), col tecnico che deve comunicare al presidente se continuare o meno alla guida del Napoli. Le frecciatine in pubblico, tra i due, non sono mai mancate. Il presidente non ha mai lesinato qualche critica più o meno velata, incassando anche qualche risposta del tecnico attraverso i media. Come accadde a Madrid, al termine dell'andata degli ottavi di Champions League tra il Real e il Napoli. Il presidente aveva notato la “mancanza di cazzimma napoletana”, allargando il cerchio ad alcuni elementi della rosa: “Forse si pretende troppo da chi è stato scelto per fare un ruolo diverso (riferimento a Mertens con Milik e Pavoletti out, ndr)", aggiungendo "A me interessa la sperimentazione di tutti e 26 i giocatori, altrimenti arriviamo alla fine del campionato con qualcuno che non ha mai giocato”. Arrivò poi la risposta del tecnico, che disse qualche giorno dopo: “Il responsabile dal punto di vista tattico sono io e se il presidente dovrà dirmi delle cose me le dirà in privato. Quando mi chiamerà gli darò le risposte, ho fatto tutte le sperimentazioni possibili e non capisco i riferimenti a quello che voleva dire il presidente".

Qualche mese prima, a poche settimane dall'addio di Gonzalo Higuain, c'era stato un botta e risposta con riferimento al mercato. “E' vero che abbiamo il quinto fatturato, ma abbiamo investito 128 milioni e il Napoli è molto competitivo", disse il patron che poi aggiunse: “Volevo Aubameyang ma Sarri mi ha spiegato che non andrebbe bene per noi”. Sarri, in quella circostanza, ha chiarito così la vicenda: “Ho detto solo che avrei preferito l'altro attaccante che mi era stato messo in alternativa (Icardi, ndr), ma poi non è arrivato nessuno dei due”. Ma la gestione della rosa è una questione sempre stata a cuore del patron che, dopo la vittoria contro il Frosinone del 14 maggio 2016, annunciò l'ingaggio di Lorenzo Tonelli rivolgendosi a Sarri nella sala stampa del San Paolo: “Adesso, caro Maurizio, sono cazzi tuoi perché li dovrai far giocare tutti e 19”.

Questo fino ad arrivare ai giorni nostri: meno di due settimane settimane fa, De Laurentiis ha detto ai quotidiani cartacei in merito al mister: “Non è un uomo di mercato, l’abbiamo sempre fatto io, Chiavelli e Giuntoli. Ma se tu questi ragazzi non li fai giocare, disperdi una crescita ed un patrimonio. Abbiamo avuto tante richieste per calciatori che non stanno giocando tanto come Rog o Diawara. Lo stesso Mario Rui non avrebbe giocato senza l’infortunio di Ghoulam”. La risposta del tecnico, ovviamente, non è tardata ad arrivare e dopo Napoli-Torino, in conferenza dal San Paolo, ha detto: “Le parole di De Laurentiis? Sono delle riflessioni ad alta voce. Il presidente è la persona che mi ha fatto allenare il Napoli, che è la mia squadra del cuore da bambino, il sogno di una vita, e mi ha fatto vivere quello che abbiamo vissuto oggi. Se lui è contento io sono contento, io so di aver dato tutto, se non è contento mi dispiace. De Laurentiis ogni tanto ha queste esternazioni e vanno prese per quelle che sono, dopo mezz'ora torna quello di prima”. Botta e risposta continui, dunque, in attesa dell'esito del colloquio tra i due.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e ufficialità del 24 maggio INTER, ADDIO KONDOGBIA MA E' SBARCATO LAUTARO MARTINEZ. L'AGENTE DI JORGINHO APRE AL CITY, INTANTO SARRI SI AVVICINA AL CHELSEA. JUVENTUS, VICINO DARMIAN INTANTO IL TORINO ACCELERA PER VERISSIMO. BOLOGNA, ADDIO DONADONI, ORA UNO TRA SEMPLICI E INZAGHI. ROMA, DA VALUTARE LE SITUAZIONI...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy