HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Serie A

Jacobelli su Allegri: "Juventus surreale. Per lui critiche invereconde"

17.05.2019 14:45 di Andrea Losapio  Twitter:    articolo letto 26088 volte

Il direttore di Tuttosport, Xavier Jacobelli, è intervenuto sulle frequenze di MC Sport.

Sull'esonero di Allegri.
"Sono trascorsi un mese e un giorno da Juventus-Ajax. Questo tempo non ha favorito un accordo, certo è quantomeno inelegante che questo avvenga all'antivigilia della festa Scudetto della Juventus. I costumi nel calcio sono cambiati, basti vedere il caso De Rossi".

Forse non è un comportamento della Juventus.
"È un qualcosa che antepone sempre il calcolo alla maglia, Allegri è stato oggetto di una invereconda campagna di critiche, in particolare su alcune fogne a cielo aperto che si trovano sul web. Questo depone a sfavore di chi, questa campagna, si è sentito in dovere di propugnare. La vicenda surreale è che una società campione d'Italia, per l'ottava volta consecutiva, ha impiegato 32 giorni per decidere, dopo che in diretta televisiva aveva detto che Allegri sarebbe rimasto per un altro anno, con la conferma dell'interessato. Non ricordo una vicenda così surreale nella Juventus, il caso Del Piero era stato gestito in un altro modo, nella tempistica e nella cronologia. Qui si pongono due ordini di considerazioni: chiunque arriverà alla Juventus, Inzaghi, Deschamps o Guardiola dovrà vincere 5 Scudetti, 4 Coppe Italia, 2 Coppe di Lega. Una eredità pesantissima. Poi sarà interessante capire se è passata la linea Nedved. Non solo il "chi vivrà vedrà", ma anche che questa squadra non ha bisogno di essere rafforzata. Cosa che non corrisponde a quello di cui la Juve ha bisogno. Questo è il punto della rottura, non questione di soldi".

Le parole di Dybala sono gravi.
"A me viene in mente una battuta di Paolo Pulici, che ha affermato che le squadre giovanili che ha allenato, preferirebbe avere giocatori che non sono parenti stretti della vita professionale. Sappiamo che al tempo dei social, dell'informazione in tempo reale, bisogna usare gli strumenti con molta cautela. Vedremo se rimarrà, alla luce della partenza di Allegri. Resta sullo sfondo lo sconcerto di alcuni tifosi juventini, nessun allenatore aveva mai vinto 5 scudetti consecutivi".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

FOCUS TMW - Classifiche a confronto: Dea a +11, -10 Samp! Juve e Napoli: -2 Classifiche a confronto dopo otto giornate di Serie A. Rispetto alla passata stagione, le prime due dell'ultimo campionato Juventus e Napoli hanno due punti i meno. Situazione opposta per le due squadre milanesi: il Milan ha cinque punti in meno, l'Inter cinque punti in più. Nonostante...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510