HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Pallone d'Oro, qual è l'esclusione più sorprendente?
  Gareth Bale
  Edinson Cavani
  Angel Di Maria
  Harry Kane
  Neymar
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sergio Ramos
  Luis Suarez
  Hakim Ziyech

La Giovane Italia
Serie A

Juve, entusiasmo smorzato: la perfezione di Sarri è ancora lontana

19.09.2019 06:45 di Giovanni Albanese  Twitter:    articolo letto 13211 volte
Fonte: inviato a Torino
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

“C’è da risolvere questo problema sulle palle inattive: anche in situazione di palla lenta siamo poco aggressivi nei confronti degli avversari e della palla stessa, è un aspetto che dobbiamo risolvere”. La lucida analisi di Maurizio Sarri nel post gara del Wanda Metropolitano evita inutili processi al crollo finale dei suoi, all’esordio stagionale in Champions League.

Tutto quasi perfetto, nella Juventus contro l'Atletico Madrid, fino a un certo punto. Dal primo tempo di lotta, seppur non particolarmente brillante. Alla ripresa frizzante, con due reti una più bella dell’altra. La gioia, però, svanisce allo scadere, di fronte alla forza di volontà della formazione di Simeone, brava a riprendere una gara apparentemente chiusa. La perfezione che vuole Sarri è ancora lontana. Di buono, nella sua Juve, c’è la predisposizione al sacrificio, allo stringersi intorno nei momenti di difficoltà. E anche di costruire insieme le offensive vincenti.

Le criticità però ci sono tutte. Evidenti. E non si potranno trascinare a lungo. “C'è da migliorare, i particolari ti costano tanto – ammette Sarri -. Sensazione duplice: anche a livello di personalità la squadra ha fatto una partita seria, tosta. Loro in trasferta con l'Atletico Madrid non avevano mai segnato, invece oggi quasi tre gol. Gli aspetti positivi ci sono, la sensazione dalla panchina era che la situazione fosse controllo. Abbiamo palleggiato bene, c'era la sensazione di poter chiudere senza problemi”.

Le sensazioni si devono trasformare in certezze, a breve. Così da poter vivere la stagione con più serenità. E inseguire gli obiettivi con la positività che serve. Le prossime due settimane torneranno utili per lavorare sull'identità: Sarri vuole sentire sempre più sua questa squadra, che ha ancora tante armi nascoste da poter sfoderare al momento opportuno.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con Moggi “La cosa importante sono i tre punti, che hanno portato alla sicurezza del superamento del girone. Non è stata una gran partita ma l’importante è vincere”. Così a TuttoMercatoWeb sulla Juventus l’ex dg bianconero, Luciano Moggi. A trascinare la Juve ci ha pensato Dybala, che in...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510