HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Serie A

Juve, Higuain tiene alto il suo valore: gol e fascia di capitano per lui

22.07.2019 06:45 di Giovanni Albanese  Twitter:    articolo letto 21660 volte
Fonte: inviato a Torino
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Nel segno di Gonzalo Higuain, verrebbe da dire. Non tanto perché l’attaccante possa avere ancora un futuro nella Juventus, nella nuova stagione. Quanto per l’impatto avuto sulla prima uscita stagionale bianconera contro il Tottenham. I riflettori se li è tutti puntati addosso, il Pipita, sin dal pre partita di Singapore, quando si è soffermato a parlare a lungo con il direttore dell’area tecnica Fabio Paratici e con il vice presidente Pavel Nedved. Accennando probabilmente al suo futuro.

L’argentino è entrato in campo nel secondo tempo del primo test estivo, e ha cercato e trovato una rete da attaccante di razza. Valorizzandosi, prima di tutto. Perché seppur non rientri nei piani tecnici juventini, l’argentino continua ad attirare le attenzioni di tanti estimatori. Che di motivi ne hanno eccome, stando ai suoi primi passi di questa nuova stagione. La Juve non punterà su di lui, ma non lo ha mai scaricato: ieri, a un certo punto, ha pure indossato la fascia da capitano, segno del rapporto sano tra club e giocatore, e di come l’argentino sia comunque un riferimento positivo per tutti. Il mercato, chiaramente, è un’altra cosa. E a volte le strade si dividono.

“Si sta allenando con un buon piglio, ha fatto bene – ha ammesso ieri Maurizio Sarri nel post gara -. E’ anche vero che Gonzalo ha meno inattività rispetto ai suoi compagni attuali, perché l’anno scorso ha giocato partite importanti fino all’ultimo giorno di maggio mentre i ragazzi della Juventus hanno fatto un finale di campionato in cui non avevano più niente da chiedere. Quindi molto probabilmente sta beneficiando anche di questo, però al di là della prestazione e della rete di stasera, che in questo momento lasciano il tempo, l’atteggiamento in allenamento è molto positivo”.

Risultato a parte – il 3-2 tra l’altro è maturato solo al fotofinish – la Juve ha giocato tutto sommato una buona gara. “La condizione è normale che non sia ancora al 100% - ha detto Bernardeschi -. L’importante è lavorare in queste occasioni per fare quello che ci chiede il mister e aver giocato una buona partita”. Gli fa eco Rabiot: “Nel secondo tempo abbiamo toccato più la palla e giocato più di squadra, e siamo migliorati anche grazie ai gol. E’ stata la prima partita, quindi c’è molto da lavorare”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 18 ottobre MILAN, MALDINI SOTTO OSSERVAZIONE: ELLIOT NON FELICE DELL'OPERATO. INTER, CONFERME PER MATIC. GABIGOL AD UN PASSO DAL FLAMENGO: TESORETTO PER I NERAZZURRI. MANCHESTER UNITED, PRONTA L'OFFERTA DEL MANCHESTER UNITED PER EMRE CAN. NAPOLI, LA PRIORITÀ DI MERTENS È IL RINNOVO, MA IL BORUSSIA...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510