Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Juve, Maurizio Sarri esonerato: comincia la nuova era di Andrea Pirlo

Juve, Maurizio Sarri esonerato: comincia la nuova era di Andrea PirloTUTTOmercatoWEB.com
domenica 09 agosto 2020 08:30Serie A
di Giovanni Albanese
fonte inviato a Torino

Ha deciso Andrea Agnelli, il numero uno del club. La Juventus è nelle mani di Andrea Pirlo, da tempo designato come potenziale erede di Maurizio Sarri e poco più di una settimana fa presentato all’inizio del suo percorso in Seconda Squadra. Già in quel contesto, però, si era percepita l’onda di entusiasmo che aveva risvegliato i tifosi bianconeri di fronte al Maestro, nel pieno di un finale di stagione scarico e deludente che ha messo in luce tutti i limiti della squadra di Sarri.

Così per il tecnico toscano è giunta puntuale la bocciatura del club, malgrado altri due anni di contratto. Un amore mai sbocciato tra Sarri e il mondo Juve, forse non proprio un caso che nelle ultime ore sia stato solo Leonardo Bonucci – capitano supplente di Giorgio Chiellini in ampie parentesi di questa stagione - a riservare un saluto al tecnico sui propri canali social. E l’empatia con tutti gli uomini dello spogliatoio, si sa, nel calcio non è una cosa che può passare in secondo piano.

“Pensiamo che Pirlo possa essere un predestinato” ha ammesso Paratici, spiegando così il passaggio naturale compiuto in pochissimi giorni dall’Under 23 alla prima squadra, senza troppi tatticismi. “Andrea vuole svolgere il lavoro di allenatore come svolgeva quello da calciatore – ha spiegato il capo dell’area Sport della Juventus -. Intende proporre un gioco di un certo tipo, quello che le squadre europee cercano di seguire: è la sua idea. Abbiamo seguito quello che ci ha detto, è stato convincente nell’esposizione. Le persone sono molto più importanti del professionista”.

L’idea progettuale post Allegri, ovvero quella di badare all’estetica del gioco raggiungendo parallelamente i risultati, prosegue spedita senza passi indietro: a Pirlo, piuttosto, la sfida di ridare entusiasmo al gruppo e proporre un gioco piacevole, con un mercato di supporto che punterà a ringiovanire la rosa e puntellare i reparti più deboli, con razionalità e senza spese folli. Il Maestro ha accettato la sfida.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000