HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Serie A

L'Italia vede Euro2020: Insigne e Verratti firmano il 2-1 alla Bosnia

11.06.2019 22:35 di Andrea Losapio  Twitter:    articolo letto 9424 volte
Fonte: Dall'inviato all'Allianz Stadium, Torino
L'Italia vede Euro2020: Insigne e Verratti firmano il 2-1 alla Bosnia

L'Italia va sotto, rischia di affondare, poi con due gol bellissimi - firmati da Insigne e Verratti - vince la quarta partita su quattro. Più otto su Grecia e Bosnia, più sei sull'Armenia terza. Gli azzurri vedono l'Europeo

LE FORMAZIONI - Tre cambi per Roberto Mancini dopo la sfida contro la Grecia: fuori Florenzi, Chiesa e Belotti, dentro Mancini - Gianluca, dell'Atalanta - Bernardeschi e Quagliarella. In tribuna Kean e Zaniolo, in panchina si rivede Immobile. Per il resto gli altri otto undicesimi vengono confermati. La Bosnia invece manda Sunjic, Duljevic e Cimirot in panchina, recuperando però Pjanic e inserendo Todorovic, del Salisburgo, come terzino a destra.

AZZURRI INCASTRATI - Come c'era da aspettarsi, l'Italia prova subito ad avanzare, prendendo campo, con la Bosnia in chiara difficoltà. Pjanic batte tutti i calci di punizione, ma il primo tiro arriva al terzo, con Quagliarella che dal limite prova il diagonale, fuori di pochissimo. Il corner invece è bosniaco, con Civic che salta più in alto di tutti ma manda fuori. Rispetto alla sfida con la Trecia c'è meno brillantezza e, probabilmente, un avversario che sta meglio. Dzeko confeziona un cioccolatino per Visca che, da pochi passi, tira a botta sicura: Bonucci in scivolata ci mette una pezza.

DZEKO FIRMA L'1-0 - La manovra non è fluida, il pallone viaggia molto meno del solito e la Bosnia incomincia a crederci. Tanto che Besic, con uno stupendo colpo di tacco, fa saltare la difesa azzurra, offrendo a Visca un assist meraviglioso. Cross in mezzo dell'esterno sinistro e Dzeko, sul secondo palo, anticipa Mancini. Il primo tiro in porta, di Quagliarella, arriva solo al 40': troppo poco.

RITORNA IL FALSO NOVE - Nel secondo tempo Mancini decide di togliere Quagliarella per tornare al tridente leggero, con Bernardeschi centrale. Dopo poco Gojak, di testa, avrebbe la palla del raddoppio, ma sfiora appena e manda fuori. Poco dopo e un angolo, battuto fuori, serve Insigne: volée stupenda dell'attaccante napoletano e 1-1 servito, con Allianz Stadium tutto in piedi ad applaudire.

BELLISSIMA BOSNIA - Il pareggio subito rivitalizza ulteriormente gli uomini di Prosinecki, che reagiscono alla grande. Sirigu esce - dopo un momento di indecisione - su un pericolosissimo Dzeko, Mancini si perde ancora l'uomo e Chiellini deve salvare sulla riga un colpo di testa di Gojak. Poi Saric, dai 25 metri, manda a lato di poco, mentre Visca esplode un bolide che Sirigu manda ancora in angolo. Infine Dzeko salta secco Mancini, inserendosi in mezzo a due, colpendo però un proprio compagno di reparto.

L'ITALIA RIPRENDE QUOTA - Insigne si smarca sulla sinistra e centra un pallone tagliato per Chiesa, con l'esterno della Fiorentina che anticipa Civic ma non riesce a centrare lo specchio della porta. Poi, a parte invertite, Insigne svetta sul secondo palo e ancora Sehic è bravo a guadagnarsi la pagnotta, sventando il possibile 2-1. Sull'azione d'angolo Chiellini stacca imperiosamente, troppo centrale per il raddoppio, anche se stavolta è più una questione di sfortuna.

MAGIA - La sofferenza va piano piano scemando, fino a quattro dalla fine: palla larga per Insigne che sfida all'uno contro uno Todorovic, attirando su di sé gli avversari e poi cedendo a Verratti. Come al biliardo, il centrocampista del Paris Saint Germain vede la buca d'angolo, troppo lontana per Sehic, che davanti ha un uomo: lemme lemme, chirurgica, la sua conclusione finisce per firmare il 2-1. Quattro vittorie su quattro, tredici gol fatti e uno solo subito: Roma, fra un anno, è davvero vicina.

ITALIA-BOSNIA 2-1
Marcatori: 32' Dzeko, 49' Insigne. 86' Verratti.

ITALIA (4-3-3)
Sirigu; Mancini (dal 66' De Sciglio), Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Bernardeschi (dall'80' Belotti), Quagliarella (dal 46' Chiesa), Insigne.

BOSNIA (4-3-3)
Sehic; Todorovic, Bicakcic, Zukanovic, Civic (dal 72' Nastic); Besic, Pjanic, Saric; Visca, Dzeko, Gojak (dall'80' Cimirot).


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

FOCUS TMW - Brexit più vicina. Come cambiano Premier e calciomercato Nel Regno Unito tiene banco la questione Brexit. L'argomento è caldissimo visto l'accordo trovato ieri, dopo mesi di trattative, fra il premier britannico Boris Johnson e il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker per l'uscita dall'Unione Europea. Ora resta solo l'ultimo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510