HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2018/19?
  Barcellona
  Ajax
  Liverpool
  Tottenham

La Giovane Italia
Serie A

L'occasione di Cutrone. Per la prima volta unica punta in questa stagione

08.11.2018 11:00 di Gaetano Mocciaro  Twitter:    articolo letto 1973 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Patrick Cutrone si riprende le chiavi dell'attacco del Milan. L'infortunio di Gonzalo Higuain lo tiene fuori dalla sfida di questa sera a Siviglia con la speranza di averlo recuperato per la Juventus, partita per la quale l'argentino, siamo certi, farà di tutto per esserci.

Al "Benito Villamarìn" si riprende il ruolo di unica punta titolare il numero 63, status acquisito nella scorsa stagione bruciando la concorrenza di Kalinic e André Silva e che ha perduto quest'anno con l'arrivo del Pipita. Non è mai accaduto dall'inizio della stagione di vedere Cutrone partire dall'inizio, se non al fianco del compagno argentino. E quando ci sarebbe stata l'occasione (Dudelange, Empoli) gli infortuni lo hanno tenuto da parte.

Una situazione che ha anche portato ai malumori di un ragazzo consapevole delle sue potenzialità e che ha sofferto le tante panchine, come ha ammesso in conferenza stampa Gattuso. Ben venga il "veleno" dentro, se la rabbia porta a risultati come quelli visti finora: 5 reti segnate in 415', ossia un gol ogni 83'. Numeri impressionanti e non è un caso che il tecnico Quique Setién non abbia dato troppo peso all'assenza proprio di Higuain.

Probabili formazioni:

BETIS (5-3-2): Pau Lopez; Barragan, Mandi, Bartra, Sidnei, Firpo; Carvalho, Canales, Joaquin; Sergio Leon, Sanabria.

MILAN (3-5-1-1): Reina; Zapata, Musacchio, Rodriguez; Borini, Kessié, Bakayoko, Calhanoglu, Laxalt; Suso; Cutrone.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

Bakayoko ferito da insulti e ululati. Vuole lasciare l'Italia, anche da riserva Tiemoue Bakayoko e il razzismo. Il centrocampista, ferito, medita l'addio. Pensa che sarà meglio tornare a Londra, anche nel Chelsea, probabilmente come riserva. Un punto amaro che arriva dalle colonne di Repubblica. Gli è arrivato il minimo sindacale del sostegno dopo i cori, gli...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510