HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi merita il Pallone d'Oro 2018?
  Sergio Aguero
  Alisson Becker
  Gareth Bale
  Karim Benzema
  Edinson Cavani
  Thibaut Courtois
  Cristiano Ronaldo
  Kevin De Bruyne
  Roberto Firmino
  Diego Godin
  Antoine Griezmann
  Eden Hazard
  N'Golo Kanté
  Isco
  Harry Kane
  Lionel Messi
  Neymar
  Jan Oblak
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sadio Mané
  Hugo Lloris
  Marcelo
  Kylian Mbappé
  Mario Mandzukic
  Ivan Rakitic
  Sergio Ramos
  Mohamed Salah
  Luis Suarez
  Raphael Varane

La Giovane Italia
Serie A

L'ostinazione di Zizou e l'astinenza di Cristiano, dov'è finito il Real Madrid?

14.01.2018 08:30 di Giacomo Iacobellis  Twitter:    articolo letto 5009 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Dopo più di un mese senza vittorie in campionato, con un solo punto ottenuto nelle ultime tre partite, in casa Real Madrid è senza dubbio lecito utilizzare la parola "crisi". I blancos, sconfitti ieri dal Villarreal tra le mura del Bernabéu, si ritrovano infatti a leccarsi nuovamente le ferite e, come spesso succede nel calcio, il grande colpevole risponde al nome dell'allenatore: Zinedine Zidane. "L'ostentazione di Zidane castiga il Real Madrid", titolava appena qualche ore fa il portale spagnolo Marca. D'altronde, non sono bastate le vittorie di una Liga, una Supercoppa di Spagna, due Champions League, due Supercoppa europea e due Mondiale per Club a blindare la panchina del tecnico francese, perché il Real Madrid stasera rischia di finire a -19 punti in classifica dal Barcellona. Una beffa non da poco, quando siamo appena a metà stagione.

Dalla società, intanto, ribadiscono che Zidane resterà finché lo vorrà, ma l'impressione è quella che le prossime quattro sfide di gennaio, a partire dal doppio confronto valido per i quarti di finale di Copa del Rey col Leganés (giovedì la partita d'andata fuori casa) saranno decisive per il futuro. Questa squadra sembra ben lontana dalla macchina da punti ammirata nell'ultimo anno e mezzo. Inceppata forse dalle partenze di due riserve di lusso come James e Morata, da quegli stessi principi che avevano fatto le fortune di Zidane (rosa ristretta di titolari e tanti giocatori completamente fuori dai radar), da un Cristiano Ronaldo nella sua peggior versione (appena quattro gol nella Liga finora) o, forse ancora, da una concepibile "pancia piena" dopo aver fatto scorta di titoli. E, se in estate sarà molto probabilmente tempo di rivoluzione, l'attuale quarto posto in classifica e l'imminente big match di Champions col PSG spingono a fare delle valutazioni anche per il presente. Al Madrid serve una scossa immediata, l'era di Zidane è già finita?


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

ESCLUSIVA TMW - Tacopina: "Da sempre con Gravina: porterà il calcio nel futuro" 30 gennaio 2018. Joe Tacopina, numero uno del Venezia, esprime con Tuttomercatoweb.com tutta la sua amarezzae il suo dispiacere per una FIGC diretta verso il commissariamento."Serve un governo per il calcio del futuro -ebbe modo di dire-, non soluzioni pro-tempore". Una lunga chiacchierata...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy