Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

La Juve non sbaglia un colpo, il Lecce si fa male da solo: 4-0 in HDR (più De Ligt) a Torino

La Juve non sbaglia un colpo, il Lecce si fa male da solo: 4-0 in HDR (più De Ligt) a TorinoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 26 giugno 2020 23:37Serie A
di Ivan Cardia

La Juventus stende il Lecce. 4-0 a Torino.
(53’ Dybala, 62’ Ronaldo, 83’ Higuain, 85’ De Ligt)

La Juventus in Serie A non sbaglia un colpo: dopo il Bologna, la Vecchia Signora travolge anche il Lecce, steso 4-0. È il modo più bello, per gli uomini di Maurizio Sarri, di festeggiare il ritorno a casa in campionato. A segno l’HDR al gran completo: un gol meraviglioso di Paulo Dybala apre le danze, Ronaldo chiude la partita, poi arriva anche Higuain. E infine il poker è servito da De Ligt, sulla giocata perfetta di Douglas Costa. Un risultato rotondo, che fotografa una partita spaccata in due: primo tempo quasi alla pari, poi l’espulsione di Fabio Lucioni complica i piani di Fabio Liverani. E nella ripresa, per un Lecce stremato, c’è una Vecchia Signora senza pietà. Finisce 4-0, la Juve vola a + sulla Lazio.

LE SCELTE INIZIALI: SARRI CAMBIA SOLO IL TERZINO. LIVERANI SENZA PUNTE -
Il tecnico bianconero deve fare i conti con le defezioni sulla fascia difensiva sinistra e (ri)adatta Matuidi al ruolo. Per il resto, confermata la stessa formazione che ha battuto il Bologna: c’è Pjanic, ma c’è anche CR7 in attacco con Dybala e Bernardeschi. Liverani è costretto a mandare in campo una squadra senza punte, anche perché Babacar alla fine va in panchina ma non è al meglio: avanti gioca Falco supportato da Mancosu e Shakhov. Esordio da titolare per il giovane Vera sulla sinistra, in un modulo all’apparenza decisamente difensivo.

JUVE DISTRATTA, LECCE ALL’ARREMBAGGIO -
L’avvio è quello che non ti aspetti. Bernardeschi si fa vedere pimpante, ma è il Lecce a rendersi pericoloso sin dai primi vagiti della gara. Buona occasione per Rispoli dopo 4 minuti (male De Ligt su Mancosu nell’occasione), ma il terzino manca la porta di Szczesny. Al quarto d’ora Cuadrado e l’olandese rischiano di combinarla grossa: la sfera arriva a Mancosu, il cui tiro viene controllato agevolmente dall’estremo difensore polacco.

CRESCE LA VECCHIA SIGNORA -
La sveglia la suona Rabiot e questa è una notizia: innescato da Pjanic, il francese s’inventa una sventola di mancino da lontano che scalda i guantoni di Gabriel. Col passare dei minuti, la formazione di casa prende campo: Bernardeschi crossa e CR7 offre la brutta figura di una rovesciata. Poi lo stesso portoghese spara un siluro da lontano che fa muovere la rete alla sinistra della porta leccese.

LUCIONI, CHE COMBINI? LECCE IN 10 PER UN’ORA -
La svolta improvvisa arriva appena superata la mezz’ora di gioco. Lucioni pasticcia col pallone, lo regala a Bentancur e poi stende l’uruguaiano lanciato verso l’area salentina. Cartellino rosso immediato e inevitabile, il Lecce perde il suo principale riferimento difensivo e resta in dieci per oltre un’ora nel tempio della squadra campione d’Italia.

RONALDO E BERNARDESCHI, GOL MANGIATI -
Incassata la superiorità numerica, i ragazzi di Sarri si riversano in attacco. E hanno almeno due occasioni davvero ghiotte per sbloccare la partita. Sulla prima, Ronaldo manca in uno dei suoi fondamentali: colpo di testa impreciso dopo uno stacco imperioso. Poi c’è Bernardeschi, che su cross dello stesso portoghese indovina i tempi dell’inserimento ma sbaglia il colpo facile facile a porta vuota. Due gol divorati, all’intervallo le reti restano inviolate.

IL LECCE SI FA MALE DA SOLO. CHE GOL DYBALA! -
Al rientro, Liverani manda dentro Rossettini per Petriccione. Sarri risponde poco dopo con Douglas Costa al posto di Rabiot. Dopo Lucioni, anche Shakhov sceglie la via dell’autolesionismo: retropassaggio disgraziato a Ronaldo. Che fa da centroboa e scarica per Dybala. Botta elegante col mancino dalla lunetta, palla nel sette alla sinistra di Gabriel e vantaggio bianconero: un vero e proprio gioiello.

COME A BOLOGNA, MA IN ORDINE INVERSO: 2-0 RONALDO -
Contro i rossoblù, CR7 aveva sbloccato la gara su rigore e Dybala l’aveva chiusa. Oggi che l’argentino ha siglato l’1-0, al portoghese tocca il 2-0. Di nuovo dal dischetto: fallo di Rossettini, rigore per la Juve. Dagli undici metri CR7 calcia di nuovo potente e centrale, spiazzando Gabriel che vola a sinistra. 2-0 Juve, sempre con gli stessi protagonisti.

DOUGLAS COSTA SPACCA IL LECCE, HIGUAIN ENTRA E SEGNA -
La differenza, oltre agli errori dei giallorossi, l’ha fatta Douglas Costa, che rompe le righe avversarie. La resistenza del Lecce è tutta in due grandi parate di Gabriel, poi anche lui deve alzare bandiera bianca. Lo fa quando entra Higuain, che spara una fucilata raccogliendo una fortunata carambola, nata da un bel tacco di Ronaldo su contropiede lanciato da Bonucci.

C’È GLORIA ANCHE PER DE LIGT -
Prima che Piccinini abbia pietà degli ospiti ormai stremati, trova il gol anche il difensore olandese. Cross tagliato del solito Douglas Costa, errore difensivo di Rossettini e inserimento perfetto dell’ex Ajax. 4-0, terzo gol in questo campionato per lui.

Il tabellino

JUVENTUS-LECCE 4-0
(53’ Dybala, 62’ Ronaldo, 83’ Higuain, 85’ De Ligt)

Ammoniti: 38’ Bentancur nella Juventus. Nel Lecce.
Espulso: 31’ Lucioni nel Lecce.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Matuidi; Bentancur (68’ Ramsey), Pjanic, Rabiot (52’ Douglas Costa); Bernardeschi (77’ Muratore), Dybala (77’ Higuain), Ronaldo. Allenatore: Maurizio Sarri.
LECCE (5-3-1-1): Gabriel; Rispoli, Donati, Lucioni, Paz, Vera (78’ Calderoni); Shakhov, Tachtsidis, Petriccione (46’ Rossettini); Mancosu (72’ Barak); Falco (63’ Babacar). Allenatore: Fabio Liverani.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000