HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Cristiano Ronaldo alla Juve: ora chi andrà via?
  Gonzalo Higuain
  Miralem Pjanic
  Daniele Rugani
  Paulo Dybala
  Alex Sandro
  Più di un big
  Nessuno

Serie A

La Premier in mano ai soliti tre. Con le eccezioni Foxes e Invincibles

16.04.2018 12:51 di Simone Bernabei  Twitter:    articolo letto 4086 volte
© foto di Imago/Image Sport

Parlare di 'cartello', nel puro concetto economico del termine, appare esagerato. Ma guardando gli ultimi 15 anni di Premier League appare evidente come Chelsea, Manchester United e Manchester City abbiano quasi 'monopolizzato' la lotta al titolo nel campionato inglese. Il primo step della ricostruzione parte nel 2004 ed ha come protagonista la prima eccezione, ovvero l'Arsenal. Quell'Arsenal però era composto dagli Invincibles, da Vieira, Pires, Ljungberg, Henry e Bergkamp. Tempi lontani in cui i Gunners la facevano da padrona, ma che oramai sono andati. Da quel momento, infatti, ecco che le tre squadre sopracitate si sono spartite il malloppo con l'eccezione storica del trionfo Leicester del 2016.
Nel 2005 e nel 2006 fu il Chelsea a centrare la doppietta con José Mourinho in panchina, mentre il triennio successivo fu a forti tinte Red Devils con in campo uno sbarbato Cristiano Ronaldo. Nel 2010 ancora il Chelsea, quindi l'alternanza United, City, United, City prima del ritorno sul tetto d'Inghilterra del Chelsea, ancora dello Special One. Nel 2016 l'oramai noto successo delle Foxes di Ranieri. Una vittoria storica e per certi versi fuori da ogni logica, vista la differenza di introiti. Una vera e propria eccezione, insomma. Anche perché poi il trend è ripreso: lo scorso anno il Chelsea di Antonio Conte, questa stagione il Manchester City. E in attesa di una nuova eccezione che possa 'non confermare' la regola, il monopolio Chelsea-City-United ha ripreso il suo corso.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

16 luglio 1950, il Maracanazo fa cadere nella disperazione il Brasile Il 16 luglio 1950 è una data che entra nella storia dei Mondiali: al Maracanã di Rio de Janeiro va in scena la partita conclusiva dei Mondiali con Brasile-Uruguay. Non è una vera e propria finale poiché si decide in quell'edizione di decretare il vincitore attraverso un girone all'italiana....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy