HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Serie A

La Roma gioca a poker contro il Basaksehir: l'Europa sorride a Fonseca

19.09.2019 22:49 di Pietro Lazzerini  Twitter:    articolo letto 7217 volte
Fonte: Dal nostro inviato all'Olimpico di Roma
© foto di www.imagephotoagency.it

La Roma si impone con autorità all'esordio in Europa League confermando di essere una delle potenziali vincitrici della competizione. Gli uomini di Fonseca non lasciano scampo al Basaksehir, costretto dopo un buon primo tempo, a capitolare sotto i colpi di Zaniolo e compagni. Una prestazione ancora più solida rispetto a quella vista contro il Sassuolo, che premia l'idea offensiva dell'allenatore portoghese, capace anche di sistemare una difesa che fino a questo momento si era dimostrata troppo spesso traballante.

CORRENTE ALTERNATA - Il primo tempo della Roma non è certo spettacolare ma le idee di Fonseca iniziano a farsi vedere con maggiore continuità e, seppur senza grande continuità, è senza dubbio una nota positiva. Nei primi 45 minuti i giallorossi non vanno mai in affanno, disputando una partita con pochi guizzi ma comunque più che sufficiente. Chi parte forte è Zaniolo, che schierato sulla destra dal proprio allenatore, è una vera e propria spina nel fianco per Clichy. Al 2' ha già l'occasione per segnare ma la sua conclusione è troppo centrale. Dalla sua parte, l'asse con Spinazzola funziona bene, anzi è ciò che funziona meglio. Il Basaksehir appare comunque ben messo in campo e concentrato in difesa, infatti è difficile vedere una nitida palla gol, con la Roma che comunque controlla anche quando lascia l'iniziativa agli avversari.

UN PIZZICO DI FORTUNA - La partita è bloccata e come spesso accade in queste occasioni è l'episodio che può cambiare l'esito dell'intera gara. Come detto, l'asse a destra funziona benissimo e in una delle ultime avanzate di Spinazzola, un suo cross potente al centro dell'area di rigore trova l'infortunio tecnico di Caiçara, che con un tocco quanto meno imbranato provoca l'autogol del vantaggio romanista. Un 1-0 meritato per la Roma, che comunque è caparbia oltre che fortunata, con le scelte di formazione del tecnico portoghese che vengono premiate dal rendimento di quasi tutti gli effettivi.

MAGLIE APERTE - Il gol a pochi minuti dalla fine del primo tempo non può far altro che propiziare il gioco della Roma. Il contropiede, con Zaniolo e Kluivert sulle fasce, è l'arma in più di Fonseca, e col Basaksehir costretto ad aprirsi per cercare il pari, i giallorossi aumentano i giri in avanti andando spesso vicini al raddoppio. L'occasione più clamorosa arriva 55', quando Dzeko deposita in rete una palla calciata da Zaniolo che probabilmente sarebbe comunque finita in porta provocando il fuorigioco che porta all'annullamento del 2-0. Ma è solo il preludio al raddoppio. Infatti passano solo tre minuti e lo stesso bosniaco si fa perdonare sempre in coppia col talentino azzurro, che scappa sulla fascia saltando un paio di avversari, sterza in area di rigore e regala uno zuccherino al compagno di squadra capace senza problemi di mettere il proprio nome sul tabellino.

SUL VELLUTO - Col 2-0 il Basaksehir sparisce dal campo permettendo alla Roma di divertirsi in zona gol. Le occasioni si susseguono con Dzeko e Pastore che si divertono senza però trovare la via del gol. Ci pensa Zaniolo a chiudere i conti con largo anticipo mettendo i puntini sulle i a una prestazione già maiuscola. Dopo un doppio rimpallo all'interno dell'area turca, il talento azzurro raccoglie la palla e di mancino batte un colpevole Gunok provocando la standing ovation dell'Olimpico. A questo punto Fonseca si può permette di cambiare i giocatori più stanchi e di dare spazio a chi invece lo spazio lo cerca. Esce Pastore, che ha trasformato i fischi in applausi con una prestazione generosa, esce Cristante e anche Dzeko, entrano Pellegrini, Veretout e Kalinic, all'esordio in giallorosso. Il finale di gara scorre via liscio come l'olio per la Roma, che non ha bisogno più neanche di difendere visto che la squadra turca, dopo il terzo gol romanista, si è ampiamente arresa in attesa del fischio finale. L'ultimo sussulto lo regala ancora la squadra di casa, con Kluivert che corona una prestazione generosa siglando il poker finale con un tiro preciso a fil di palo. L'Europa giallorossa inizia col sorriso e di solito, chi ben comincia...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Sky o DAZN? Il programma tv della Serie A dalla 9^ alla 16^ giornata Attraverso il proprio sito, la Lega Serie A ha reso noti gli anticipi e posticipi delle giornate di Serie A 2019/20 fino al sedicesimo turno: di conseguenza, è arrivata anche la divisione per quanto riguarda la copertura televisiva, per il secondo anno consecutivo non più in esclusiva...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510