Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Le grandi trattative della Lazio - 1998, 'El Matador' Salas si inchina alla Capitale

Le grandi trattative della Lazio - 1998, 'El Matador' Salas si inchina alla CapitaleTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
martedì 31 marzo 2020 18:30Serie A
di Riccardo Caponetti

Ogni volta che segnava, si inchinava verso i propri tifosi. Per questo Marcelo Salas era soprannominato 'El Matador', che di inchini, ai laziali, ne ha fatti vedere tanti: 49 in 117 partite giocate dal suo arrivo nella Capitale risalente all'estate del 1998. L'alba dell'epopea biancoceleste targata Sergio Cragnotti, che per bruciare la folta concorrenza anticipa il suo acquisto al gennaio di quell'anno. "Il bomber cileno che il patron laziale ha preso a peso d’oro, convinto di aver trovato un altro Ronaldo, ha confermato ieri a Londra che l’unico ostacolo da superare prima del trasferimento in biancazzurro è la visita medica", scriveva in quei giorni il Corriere della Sera. L'esordio di Salas con la Lazio avviene il 13 settembre, nella famosa gara pareggiata a Piacenza con le reti di Stankovic e Simone Inzaghi nel finale. Che l'anno dopo arriverà a vestire la maglia biancoceleste e partirà titolare nella Supercoppa europea a Monaco contro il Manchester United. Dopo 23' minuti è costretto a chiedere il cambio, per una brutta gomitata di Stam, e al suo posto entra proprio Salas, che realizza la rete decisiva per la vittoria storica.

Nel triennio a Formello vince anche due volte la Supercoppa italiana, una Coppa Italia, una Coppa delle Coppe e il secondo, e ultimo, scudetto della Lazio. Che nel 2001 lo cede alla Juventus a fronte di un investimento di 25 miliardi di lire, che non si rivelerà del tutto azzeccato. Attualmente è presidente e direttore sportivo del Club de Deportes Temuco, società cilena, ed è ancora il miglior realizzatore della sua nazionale con 45 gol all'attivo.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000