HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Chi volete come centravanti dell'Italia a Euro2020?
  Ciro Immobile
  Andrea Belotti
  Mario Balotelli

La Giovane Italia
Serie A

Le pagelle del Genoa - Zapata-Saponara, che flop. Schone nel deserto

Cagliari-Genoa 3-1 (46' Simeone, 83' Kouamé, 84' Zapata (a), 88' Joao Pedro)
20.09.2019 22:45 di Marco Conterio  Twitter:    articolo letto 28545 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Radu 6 - Bella la parata su Joao Pedro nel primo tempo, soprattutto per posizionamento e freddezza. Sul gol di Simeone non ha grandi colpe ma la reattività non è di quelle feline. Una prestazione tutto sommato ordinata, anche se sul primo gol è rivedibile.
Biraschi 5.5 - Tiene bene, il primo tempo è solido e sontuoso in entrambe le fasi. Pellegrini si fa vedere in una sola occasione, nella ripresa invece Ionita raddoppia spesso dalla sua parte e lo mette in maggior difficoltà. Nel finale crolla come tutti i suoi.
Zapata 4.5 - L'autogol è l'emblema della sfortuna ma pure della scarsa lucidità messa in campo dal colombiano per gran parte della gara. Simeone lo fa dannare, Joao Pedro pure, la rete del numero 10 è la bandiera bianca arrivata quando poteva ancora ribaltarla.
Criscito 5 - Come nel caso di Zapata, Simeone lo mette spesso in difficoltà alla stregua di Joao Pedro. In fase di costruzione scorda di scaldare il mancino come ai bei tempi e Nandez, che non è un diez, lo mette pure in difficoltà.
Ankersen 5.5 - La prima è discreta, certamente non insufficiente. Solo che i compagni lo cercano con abbondanza nel primo tempo, nella ripresa preferiscono le sortite mancine con Pajac. Giocatore ordinato, di sostanza, dalle due fasi ma non ancora abbastanza. (dal 74' Lerager 5 - Entra per fare schermo, l'apporto è praticamente nullo),
Radovanovic 5.5 - Non ha le geometrie di Schone e quando i compagni lo cercano nel primo tempo, fa quel che può. Meglio in fase d'interdizione, tiene duro e botta su Castro ma è solo contro troppi, perché lì Saponara è di poco sostegno.
Schone 6.5 - Direttore unico d'orchestra, l'ex Ajax vive un primo tempo in gabbia e poi sale di ritmo, sostanza e quantità. E' giocatore di categorie e personalità superiori. I compagni, oggi, non lo supportano a dovere.
Pajac 5 - Soffre più o meno contro tutti i dirimpettai e in fase d'attacco i cross non sono tra i più precisi in circolazione. Deve sintonizzarsi al meglio coi compagni, magari pure in fretta perché la distanza al momento è importante. Lo scontro con Zapata proprizia il 3-1.
Saponara 4.5 - Il pressing su Cigarini non basta per promuoverlo. Anzi. Non abbassa mai il Cagliari, quando s'allarga lo fa male e resta solo. Non salta l'uomo e non prende per mano i suoi nelle ripartenze. Banalmente, non troppe cose. (dal 74' Pandev ng)
Kouamé 6 - Bravo Olsen sulla sua incornata nel primo tempo ma il feeling con Favilli e Saponara è praticamente nullo. E si vede. Cercato poco e male, riesce comunque a rendersi pericoloso e pure a segnare con un destro al fulmicotone.
Favilli 4.5 - Andreazzoli lo preferisce a Pinamonti ma interpreta il ruolo di boa sin troppo letteralmente. Poco cercato, quando sfiora il pallone però non riesce a rendersi mai pericoloso. (dal 77' Sanabria 6 - Entra, serve un assist col tacco. Poi nulla, ma almeno è qualcosa).


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Lichtenstein-Italia, formazioni ufficiali: dentro Zaniolo, Verratti capitano Tante le novità di formazione per Roberto Mancini nella sfida che l'Italia giocherà fra un'ora, a Vaduz, contro il Liechtenstein. In porta Sirigu, Romagnoli e Mancini al centro della difesa, Di Lorenzo e Biraghi sulle fasce. Verratti vestirà la fascia di capitano, con il duo romanista...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510