HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Qual è il vostro miglior acquisto dopo il primo trimestre?
  Muriel (Atalanta)
  Nainggolan (Cagliari)
  Ribery (Fiorentina)
  Lukaku (Inter)
  De Ligt (Juventus)
  Hernandez (Milan)
  Kulusevski (Parma)
  Lozano (Napoli)
  Smalling (Roma)
  Caputo (Sassuolo)

La Giovane Italia
Serie A

Le pagelle della Fiorentina - Benassi capitano e MVP, Castrovilli ovunque

03.12.2019 23:11 di Dimitri Conti  Twitter:    articolo letto 5887 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Risultato finale
Fiorentina - Cittadella 2-0
(21' e 53' Benassi)

Terracciano 6,5 - Reattivo sin da subito, visto che a sorpresa viene assalito dagli ospiti fin dai primi palloni. Molto bene su Bussaglia dopo pochi secondi, si ripete altre volte già nel primo tempo. Anche nella ripresa non mancano i suoi interventi: promosso.

Venuti 5 - La sua partita dura meno di mezz'ora. Nei ventisette minuti in cui rimane in campo mette insieme un buon inizio, in cui sembra vivace ed intraprendente sulla fascia, ad una leggerezza difensiva che lascia i suoi in dieci per più di un'ora.

Milenkovic 6 - Non sembra totalmente incolpevole nella situazione in cui viene espulso Venuti, che va a coprire un suo difetto di posizione. La sicurezza mostrata nel resto dell'incontro, però, gli vale la sufficienza.

Ranieri 6 - Pure lui sembra tra i sorpresi dal movimento di Celar che porta all'espulsione. Per il resto, però, il giovanissimo prodotto del vivaio gigliato mostra una sicurezza da venticinquenne, almeno. Sufficienza piena.

Dalbert 6 - Spinge quando può lungo la fascia, e tenta di aprire la falcata già dai primi minuti. Quando viene espulso Venuti, e sostituito Sottil, sta a lui creare pericoli nel buco rimasto vuoto. Non è troppo preciso, però. Un po' nervoso nel finale, si fa anche male prima di uscire.
(dall'83' Terzic s.v.)

Benassi 7,5 - Guida la squadra fascia al braccio, e prova ad infondere tranquillità. Come nell'occasione del primo gol, in cui riceve il pallone da Sottil e con grande classe elude l'intervento avversario, spiazzando il portiere. Con il secondo si eleva a naturale migliore in campo.

Pulgar 5,5 - Il cileno sembra correre ai minimi giri indispensabili. Per molti tratti, addirittura, appare giocare con eccessiva sufficienza. Regala qualche pallone di troppo, e trova persino il modo di farsi ammonire nel quarto minuto di recupero finale.

Castrovilli 6,5 - Come spesso capita da questa stagione, è l'uomo-ovunque di questa Fiorentina. Quest'oggi probabilmente pecca soltanto in killer instinct, specie quando viene servito davanti al portiere, ma la sua centralità in questa squadra è indiscutibile.

Ghezzal 6,5 - Poco nel vivo del gioco nei primi 45', nei quali lo si ricorda solo per un mancino alto da buona posizione. Molto meglio nella ripresa, cominciata sfornando l'assist del raddoppio a Benassi. Sfiora anche il gol, ma perde pure qualche pallone di troppo. Quindi Montella lo toglie.
(dal 75' Caceres 6 - Si mette dietro e bada molto al sodo, contribuendo a raffreddare le velleità di far male del Cittadella. L'uomo giusto per un finale del genere).

Vlahovic 5,5 - Ha un pallone molto invitante a metà primo tempo, ma non riesce a coordinarsi sull'ottimo cross di Venuti. La valutazione è simile a quella di sabato scorso con il Lecce: prova a rendersi pericoloso, ma gli manca la freddezza o la capacità di finalizzare.

Sottil 6,5 - Vivace, veloce, spesso nel vivo dell'azione. Non sempre precisissimo nella mezz'ora che gioca, ma ha il merito di aver forzato la situazione che ha portato al vantaggio viola con recupero ed assist. Si stizzisce con lo staff al momento della sostituzione dopo il rosso a Venuti.
(dal 32' Lirola 6,5 - Messo dentro per restituire equilibrio ai suoi, assolve al suo compito. Bello il lancio profondo con cui smarca Ghezzal sul raddoppio viola. Un'ora di buon livello).


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con Cecere “Radu? Il percorso di crescita è in linea con le aspettative di tutti, dopo questa stagione tornerà all’Inter e si giocherà il suo posto con Handanovic“. Così a TuttoMercatoWeb l’agente del portiere del Genoa, Crescenzo Cecere. Al Genoa è cresciuto e si è imposto come uno dei portieri...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510