Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Le pagelle di Milan-Juventus: ingenuità Theo Hernandez, Ramsey è un pesce fuor d'acqua

Le pagelle di Milan-Juventus: ingenuità Theo Hernandez, Ramsey è un pesce fuor d'acqua
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
venerdì 14 febbraio 2020 07:05Serie A
di Andrea Losapio

Andata semifinale di Coppa Italia, Milan-Juventus 1-1 (Rebic 61', Ronaldo 90')

MILAN

Donnarumma 6,5 - Va giù con molta rapidità sulla conclusione di Cuadrado, ma respinge alla bell'e meglio rischiando il tap-in. Incolpevole sul rigore, per il resto quasi inoperoso.
Calabria 6,5 - Si divide la marcatura di Cristiano Ronaldo su Kjaer, quindi non si spinge più di tanto avanti. Però riesce anche a impensierire Buffon con un destro dal limite. Ottima partita fino al rigore: ma come poteva saltare diversamente?
Kjaer 6 - Cerca di fermare che gli gira attorno, anche con del mestiere.
Romagnoli 6 - Dybala gli gira al largo, senza punto di riferimento non ha grande lavoro.
Hernandez 5,5 - Quasi tutto il gioco si snoda sulla catena di sinistra, quando lui sale e prova a determinare. La prima ammonizione è un po' fiscale, ma la prende a novanta metri dalla propria porta. La seconda è sacrosanta e influisce sul voto.
Castillejo 6,5 - Sulla sinistra sprinta come una gazzella, provando anche ad accentrarsi. Cresce di partita in partita, anche stavolta determina con un pallone calibrato, come nel derby (dall'80' Saelemaekers s.v.).
Kessie 6 - Tanta quantità quando deve fronteggiare gli avversari, gomito alto su Cuadrado e il Var lo grazia.
Bennacer 6,5 - Fa legna in mezzo al campo, rischia molto su un contrasto su Ramsey - leggero, ma possibilità rigore non bassa - e qualche volta perde palloni sanguinosi.
Rebic 7 - L'intesa con Ibra cresce sempre di più, così come la sua forma. Corre ed è un bel problema per De Sciglio, ma anche per i centrali, perché molto potente. Come Re Mida, quando tocca un pallone all'interno dell'area lo trasforma in oro (dal 74' Laxalt s.v.).
Calhanoglu 6 - Più timido del solito, calcia una punizione sulla barriera, poi si appoggia su Ibra quando potrebbe tirare da posizione favorevole (dall'87' Paquetà s.v.).
Ibrahimovic 6,5 - È al centro di ogni azione pericolosa, questa sera più in versione assist man che non da bomber consumato. Tutto il Milan, quando è in campo, ne beneficia. Non ci sarà al ritorno per una sbracciata su De Ligt, peccato.

Pioli 6,5 - Stavolta la sua squadra dura novanta minuti e non solamente quarantacinque. Ha la sfortuna di non aprire le marcature subito, anche grazie a Buffon. Poi si chiude quando deve, il rigore è un episodio.

JUVENTUS

Buffon 6,5 - Quarantadue anni e non sentirli. Chiude la porta più volte, su Rebic, Calabria e Ibrahimovic. Si può eccepire che non la blocchi quasi mai, ma non mette mai in difficoltà i compagni. Sul gol non spinge troppo con le gambe ed è colpevole, meno degli altri.
De Sciglio 5 - Sull'1-0 sembre quasi sorpreso che Ibrahimovic non prenda la palla, quindi è troppo distante da Rebic quando deve accorciare (dal 70' Higuain 5 - Subissato di fischi dallo Stadium, i suoi venti minuti sono tutti in un fallo di mano abbastanza goffo).
Bonucci 5,5 - Colpevole come praticamente tutta la retroguardia sul gol di Ibra, alle volte Rebic gli va via in velocità.
De Ligt 5,5 - Prende un colpo proibito da Ibrahimovic, poi cerca di prendere le misure alla bell'e meglio.
Alex Sandro 6 - Discreta la sfida con Castillejo, non sfigura ma alle volte è troppo scolastico.
Ramsey 5 - Sembra un pesce fuor d'acqua, viene colpito da Bennacer in area ma va giù goffamente, ingannando l'arbitro. Pochi i passaggi azzeccati (dal 63' Bentancur 5,5 - Cerca di dare un peso specifico maggiore del gallese).
Pjanic 5 - Va piano e tutta la manovra ne risente, tanto che il regista sembra essere Dybala e non lui.
Matuidi 5,5- Ci mette la consueta quantità, correndo anche per gli altri. Poi però pecca in lucidità quando è vicino all'area di rigore (dal 74' Rabiot s.v.).
Cuadrado 6 - È il più attivo dalle parti di Donnarumma, con un paio di conclusioni dalla distanza. Da terzino rischia il patatrac su un lancio agilmente controllabile.
Dybala 6,5 - Non fa il centravanti, questo è certo. E quindi il rischio è di essere troppo leggeri davanti, anche se prova a folleggiare qui e là. Il migliore in avanti, ma senza un centravanti ha qualche problema.
Ronaldo 6,5 - Viene francobollato, non combina granché rispetto al solito. Anzi, non tira mai in porta e questa è una novità. Poi però, al novantesimo, ha il guizzo della rovesciata. Trasforma freddamente dagli undici metri.

Sarri 5 - La sua Juventus è lenta, prevedibile, tanto che Ronaldo non riesce nemmeno a crearsi la giocata giusta se non con il caso. Senza centravanti Romagnoli e Kjaer hanno vita facile. Salvato dal rigore.

Primo piano
TMW News: Derby d'Italia, rischia Sarri. Lazio, possibile primato
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000