HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Chi volete come centravanti dell'Italia a Euro2020?
  Ciro Immobile
  Andrea Belotti
  Mario Balotelli

La Giovane Italia
Serie A

LIVE TMW - Atletico, Simeone: "Juve fortissima, guardate chi rimane fuori"

17.09.2019 20:05 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 10529 volte

19.56 - Arriva il turno di Diego Simeone, allenatore dei Colchoneros, in conferenza stampa alla vigilia di Atletico Madrid-Juventus.

Che idea si è fatto di questa nuova Juventus che ha cambiato allenatore?
"La Juve ha caratteristiche precise, è una squadra forte, con un livello altissimo: lo vediamo dai giocatori che sono rimasti fuori dalla rosa della Juve".

Cosa vi ha insegnato la sconfitta contro la Real Sociedad?
"Ci sono situazioni di gioco da poter migliorare, il ritmo è stato buono ma dobbiamo gestire certe situazioni in modo diverso".

Della Juve si dice che non sia più di Allegri ma non ancora di Sarri?
"Non mi sembra un'osservazione straordinaria. Allegri è stato per anni, Sarri è lì da pochi mesi. Mi pare una cosa non straordinaria".

Dove si piazza l'Atletico nella griglia di partenza?
"Io penso alle cose giorno per giorno. Vedo che ci mettete a volte primi a volte ultimi: il calcio è sempre il calcio, dipende da come arriva una squadra alla competizione. Guardate l'annata straordinaria dell'Ajax: questo è il calcio. La Champions è dei giocatori di talento, che possano farti vincere le partite contro qualsiasi rivale. Noi stiamo cercando di migliorare, di crescere, di adattarci a questo tipo di competizione, di far capire ai giovani cosa è. Le parole sono solo parole: penso a Joao Felix, ci vuole tempo".

Sapete cosa vuol dire affrontare Ronaldo.
"È difficile preparare una partita contro di lui. È un animale da gol, ha un livello diverso e con lui in area serve attenzione: non è facile da controllare, ha un cambio di passo e una capacità di segnare che come visto abbiamo sofferto. È un animale da gol".

A distanza di mesi ripeterebbe il gesto delle uova?
"Io sono stato chiarissimo su quello che ho sentito. E immagino che quando Ronaldo ha fatto il suo, di gesto, ha sentito quello che ho sentito io".

In che punto del vostro processo di crescita siete?
"I calciatori sono diversi: alcuni si adattano subito, altri no. Dipende da come assorbono quello che gli dici. E dalla capacità che abbiamo di insegnare in modo più rapido, perché capiscano prima il nostro gioco. Le situazioni non nascono allenandosi o parlandone, ma giocando. Nel calcio ci sono errori e cose buone: dobbiamo cercare di fare il minor numero di errori possibili, per dimostrare che siamo una squadra con delle potenzialità".

Ha rivisto il 3-0 di Torino?
"Ho rivisto tutte le partite giocate contro di loro. Però è una partita nuova, come dicevate voi il gioco di Allegri non è lo stesso del gioco di Sarri. Sono gli stessi giocatori, ma non credo si possa imparare molto da quella gara. Sono una squadra forte e con personalità, dovremo cercare di portare la partita dove riteniamo di poter fare male".

È il secondo anniversario del Wanda Metropolitano.
"L'ho sempre detto: l'entusiasmo arriva dal basso verso l'alto. La squadra sta rispondendo bene, ora l'entusiasmo deve arrivare dall'alto in basso".

Si conclude qui la conferenza stampa di Simeone.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

TMW - Inter, si lavora per Matías Palacios del San Lorenzo Inter al lavoro. A caccia di un altro colpo argentino dopo Lautaro Martinez. L’ultima idea è Matías Palacios, centrocampista classe 2002 del San Lorenzo. I nerazzurri stanno studiando con attenzione la situazione, a dicembre possibile accelerata per provare a chiudere. L’Inter è in...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510