HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
L'Italia di Mancini può vincere l'Europeo?
  Sì: ha dimostrato di essere all'altezza delle migliori
  Sì ma solo con un sorteggio favorevole
  Serve un miracolo, è ancora presto
  No: il girone era facile e il vero valore è sempre lo stesso

La Giovane Italia
Serie A

LIVE TMW - Bologna, Medel: "Possiamo puntare in alto"

10.09.2019 13:26 di Dario Ronzulli  Twitter:    articolo letto 5755 volte

13.08 Inizia la conferenza stampa di presentazione di Gary Medel, neo centrocampista del Bologna che ha già esordito in maglia rossoblu nel vittorioso derby contro la SPAL. Accanto al cileno presente anche l'amministratore delegato del club Claudio Fenucci e Marco Bernardi, presidente di Illumia sponsor del Bologna che ospita la conferenza stampa.

13.12 Prende la parola Fenucci: "Sono contento di essere qui sia per presentare Gary che per parlare del rinnovo della partnership con un'azienda alla quale siamo molto legati. Medel è un giocatore di grande affidabilità e ottime qualità tecniche. I numeri della sua carriera parlano da soli. L'abbiamo voluto fortemente per sopperire alla partenza di Pulgar: pur avendo caratteristiche diverse nelle intenzioni dello staff tecnico rappresentava il sostituto ideale. Si è preso subito un posto di rilievo in campo e nello spogliatoio".

Come è stato l'impatto con il Bologna?
"Innanzitutto sono contento di essere tornato in Italia. Non speravo di giocare subito anche perché avevo fatto solo la rifinitura, la cosa importante è aver preso subito i tre punti"

In che ruolo pensi di poter giocare?
"Sono disponibile a giocare ovunque, in Nazionale gioco difensore centrale e posso farlo anche qui".

Cosa ti ha convinto a dire di sì al Bologna?
"La Serie A è un campionato competitiva e poi la mia famiglia era molto contenta di venire a vivere qui. La dirigenza ha fatto di tutto per convincermi e poi la chiamata di Mihajlovic è stato un ulteriore motivo per accettare".

Hai parlato con Pulgar prima di venire qui?
"Sì, gli ho parlato. Mi ha raccontato della scorsa stagione e del gran finale che ha fatto la squadra. Mi ha parlato bene della città e di come si mangia. Ora lui prosegue la sua carriera altrove ma per me resta un grande giocatore e una grande persona".

Come giudichi la squadra? Quale ti sembra il valore del gruppo?
"Vogliamo iniziare bene il campionato. L'obiettivo è arrivare più in alto possibile, la qualificazione in Europa è difficile ma ci proveremo. In una squadra così giovane voglio portare la mia esperienza".

Che consigli ti ha dato Palacio con cui sei grande amico?
"Rodrigo è una grandissima persona, molto positiva. Mi ha raccontato della città e della squadra, sono contento di giocare di nuovo insieme".

Come è stato il primo impatto con la città?
"Meraviglioso. La gente è carina e mi sento molto bene".

Hai rifiutato tu la convocazione con il Cile?
"Sì perché volevo allenarmi qui ed essere pronto per il Bologna".

Hai già idea se a Brescia giocherai in difesa o a centrocampo?
"Deciderà lo staff tecnico, io sono a disposizione".

Ai tempi dell'Inter Roberto Mancini disse che gli avrebbe piaciuto avere 24 Medel.
"Non ci possono essere 24 Medel (ride, ndr). L'importante è allenarsi tutti al massimo e dare tutto alla propria squadra".

Sei cambiato nel tuo modo di giocare?
"Credo di sì. Continuo a metterci la faccia in campo anche se ho più esperienza e più leadership e posso dare una mano così alla squadra".

Come vedi il campionato la lotta scudetto?
"Ultimamente grandi giocatori sono arrivati in Serie A ed è una cosa positiva. La lotta scudetto è apertissima, anche l'Inter può dire la sua".

13.26 Termina la conferenza stampa di Medel.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

TMW - Rinnovo in vista per Bonucci? Incontro con la Juve e Lucci La Juventus, non è certo una novità, è sempre attenta al rendimento e alla valorizzazione dei propri campioni. E infatti la società bianconera raramente corre il rischio di perdere o farsi sfuggire le stelle presenti nella rosa. Una premessa d'obbligo, per spiegare il fatto: secondo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510