Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
live

Incontro terminato, Conte resta alla guida dell'Inter. Confermati anche Marotta e Ausilio

LIVE TMW - Incontro terminato, Conte resta alla guida dell'Inter. Confermati anche Marotta e AusilioTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Getty/Uefa/Image Sport
martedì 25 agosto 2020 19:42Serie A
di Simone Bernabei
fonte ha collaborato Marco Conterio. Da Somma Lombardo, Alessandro Rimi

Antonio Conte e Steven Zhang, faccia a faccia uno davanti all'altro. Giornata fondamentale quella di oggi per il futuro dell'Inter, col presidente ed il tecnico che si incontreranno per mettere i puntini sulle i e per capire se esistono ancora le condizioni per andare avanti insieme dopo il secondo posto e la finale di Europa League raggiunti quest'anno e, soprattutto, i tanti sfoghi a mezzo stampa dell'ex ct. Una giornata con tante sfumature e ancor più soluzioni possibili, che potrete seguire in presa diretta grazie al live di TMW.

19.45 - Zhang uscito dalla villa - Il presidente dell'Inter, Steven Zhang, ha lasciato la Villa di Somma Lombardo. Incontro pressoché concluso fra le parti con conferma di Conte.

18.51 - Confermati anche Marotta e Ausilio Non solo Antonio Conte: resteranno all'Inter anche Giuseppe Marotta e Piero Ausilio. Tutti confermati in casa Inter, nessun terremoto. Dopo la riunione di oggi, la decisione è arrivata da parte del presidente Steven Zhang, spiega Sky.

18.40 - UFFICIALE: Conte resta all'Inter E' arrivato il comunicato del club. "L'incontro di oggi tra il Club e Antonio Conte è stato costruttivo, nel segno della continuità e della condivisione della strategia. Con esso sono state stabilite le basi per proseguire insieme nel progetto".

18.27, è finito il summit - E' finito il summit tra Antonio Conte, Steven Zhang e la dirigenza dell'Inter. Antonio Conte ha lasciato la Villa di Somma Lombardo dalla nona uscita. Zhang è da minuti al telefono. Momenti cruciali.

18.10, ancora in corso la riunione - Falso allarme a Somma Lombardo. Sempre in corso la riunione tra Conte, Zhang, Marotta, Ausilio, Antonello e Capellini.

17,43, summit verso il termine? - Novità dal summit tra Antonio Conte, Steven Zhang e la dirigenza dell'Inter. L'incontro, dopo due ore e mezzo, sembra essere giunto al termine.

17.33 , anche l'Avvocato Capellini al summit - Notizia non certo di poco conto: c'è anche l'Avvocato Angelo Capellini, che cura i contratti di casa Inter, al summit con proprietà, dirigenza e Conte.

17.00, tutte le parti sempre all'interno - Da due ore il summit va avanti. Mercato e investimenti per il futuro le tematiche calde, basilari per capire e valutare anche il domani di Conte.

16.20, summit sempre in corso - L'incontro è sempre in corso in una villa a Somma Lombardo. Conte, Zhang, Ausilio, Marotta, Antonello: tutti riuniti per decidere il futuro della panchina.

15.38, Incontro iniziato da 40 minuti circa - E' ancora in corso di svolgimento l'incontro fra Antonio Conte, il presidente Steven Zhang e tutta la dirigenza nerazzurra. Attese importanti novità nel corso dei prossimi minuti

15.04, Conte e i dirigenti all'incontro - Il tecnico Antonio Conte è stato l'ultimo ad arrivare all'incontro che sta avendo luogo con la dirigenza in una villa fuori dal comune di Milano. I dirigenti erano già presenti nel luogo del summit.

14.59, Conte arrivato all'incontro - Antonio Conte è appena arrivato all'incontro con la dirigenza e col presidente Steven Zhang, previsto per le ore 15. A riportarlo è SportItalia.

14.15, Zhang e Conte si vedranno alle 15 fuori Milano - Non si svolgerà nella sede dell'Inter, il tanto atteso incontro fra Antonio Conte e Steven Zhang. A raccontarlo sono i colleghi di Libero che spiegano come il summit avrà luogo fuori Milano, alle ore 15. A differenza di quanto trapelato in precedenza, oltre a Conte e Zhang dovrebbero essere presenti anche Marotta, Antonello e Ausilio.
Secondo quanto riportato dovrà essere lo stesso tecnico a fare un passo in avanti verso la società, solo in questo modo si potrà andare avanti insieme. Contrariamente, le parti cercherebbero un accordo sulla buonuscita.

13.55, Moratti dice la sua sull'incontro - L'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti ha parlato a Radio Punto Nuovo del rapporto fra Antonio Conte e Steven Zhang, in vista dell'incontro odierno fra i due: "Come finirà? Non saprei. Credo che Zhang sia portato a trattenere Conte, pure le questioni economiche suggeriscono il buon senso. Conte dovrebbe rimanere, ma vediamo... Con Zhang ci sentiamo spesso, ci siamo sentiti anche nelle ultime ore, ma non saprei proprio che consiglio dargli".

12.55, Ausilio lascia la sede - Dopo circa un'ora di permanenza all'interno della sede, anche il direttore sportivo dell'Inter Piero Ausilio ha lasciato gli uffici del club.

12.35, Conte e Zhang si sono visti nella notte? L'emittente Sky Sport fa il punto sull'incontro odierno fra Antonio Conte e Steven Zhang. In mattinata, nella sede di Viale della Liberazione, si sono visti gli uomini mercato Beppe Marotta e Piero Ausilio, mentre dei due protagonisti del faccia a faccia non vi è ancora traccia. Per questo, l'emittente non esclude altri due possibili scenari: il primo è che Zhang e Conte si stiano incontrando in altra sede rispetto al quartier generale nerazzurro. Il secondo è che i due si siano già visti e parlati questa notte. Ma di certezze, al momento, non ce ne sono.

12.25, Prove di riavvicinamento - "Prove di dialogo". Titola così l'edizione odierna del Corriere della Sera parlando del faccia a faccia fra Steven Zhang e Antonio Conte. Secondo il quotidiano il riavvicinamento fra le parti, seppur a determinate e precise condizioni, è uno scenario che sta guadagnando un certo credito. La proprietà, insomma, farà di tutto per seguire la linea della continuità tecnica anche il prossimo anno, anche se sembra da escludere il sacrificio di uno dei due uomini mercato, Marotta e Ausilio.

11.40, Ausilio arriva in sede - Poco dopo l'uscita di Marotta dalla sede, in Viale della Liberazione è arrivato anche Piero Ausilio. Movimenti che sarebbero normali in una giornata standard ma che risultano degni di nota visto l'imminente incontro fra Antonio Conte e Steven Zhang. A riportarlo è FcInterNews.

11.28, Marotta lascia la sede - Dopo poco più di mezzora dal suo arrivo, l'ad sport nerazzurro Beppe Marotta ha lasciato la sede di Viale della Liberazione a bordo di un taxi. Ricordiamo che all'incontro fra Steven Zhang e Antonio Conte, almeno inizialmente, non è prevista la presenza di Marotta e Ausilio.

11.23, Petrachi se salta Ausilio? Il quotidiano Tuttosport dà seguito alle anticipazioni di ieri e rilancia il nome di Gianluca Petrachi come possibile prossimo ds dell'Inter. Piero Ausilio ha ricevuto una ricca offerta dalla Roma e nonostante l'ottimo rapporto col presidente Steven Zhang potrebbe lasciare l'Inter. Il tutto sembra comunque legato a Conte, in caso di permanenza del tecnico (il cui feeling con Ausilio viene definito sottozero) l'uomo mercato nerazzurro potrebbe essere sostituito proprio da Petrachi, lui sì vicino al tecnico leccese. Ecco, proprio Petrachi, in uscita dalla Roma, potrebbe essere quel parafulmine che Conte ha invocato durante gli ultimi mesi.

11.03, In caso di addio si arriverà a esonero, dimissioni o accordo per la buonuscita? Il Corriere dello Sport prova a disegnare i vari scenari che potrebbero emergere del confronto odierno. E ribadisce ancora una volta come l'Inter non abbia alcuna intenzione di arrivare all'esonero per evitare di avere 3 allenatori a libro paga. Diverso il discorso se fosse Conte a rassegnare le dimissioni, ma difficilmente questa ipotesi potrà verificarsi. E allora, la strada più percorribile se dovesse consumarsi il divorzio sembrerebbe quella dell'accordo, della transazione per arrivare ad una buonuscita.

Ad oggi Conte guadagna 12 milioni netti all'anno per due anni, al lordo una cifra poco inferiore al doppio. Allegri, in caso di ok all'Inter, chiederebbe un ingaggio da circa 8 milioni a stagione, 15-16 al lordo. E l'idea dell'Inter è quella di concedere a Conte come buonuscita la differenza fra il suo stipendio lordo e quello eventuale di Allegri (2 mensilità, luglio e agosto, non rientrerebbero nel computo poiché già pagate). All'atto pratico, un indennizzo che prevederebbe circa 5-6 mensilità del suo attuale contratto.

10.33, Marotta arrivato in sede - Uno dei primi ad arrivare in Viale della Liberazione, nella sede dell'Inter, è stato Beppe Marotta, entrato a piedi pochi minuti fa. Il dg dell'area sport non prenderà parte, almeno inizialmente, al confronto fra Antonio Conte e Steven Zhang. Ma nel caso in cui il presidente nerazzurro dovesse riuscire a ricucire lo strappo e a creare i presupposti per andare avanti insieme, sia Marotta che Ausilio si unirebbero al tavolo della discussione.

10.16, Allegri pronto ed in attesa. Pochettino sullo sfondo - Detto dell'incontro odierno e della volontà del presidente Steven Zhang di provare a ricucire il rapporto con Antonio Conte, l'Inter non vuol farsi trovare impreparata e in vista del possibile divorzio ha già trovato gli eventuali sostituti. Il primo nome è quello di Massimiliano Allegri: l'ex Juventus ha già dato la propria disponibilità ai nerazzurri per un biennale, dando priorità alla panchina interista rispetto a quella del PSG. Intanto il livornese aspetta e segue gli sviluppi dall'Alta Badia. Sullo sfondo anche Mauricio Pochettino, tecnico rimasto a piedi dopo l'esonero dal Tottenham della scorsa stagione.

09.55, le tre richieste di Conte e le due di Zhang - Quali saranno le richieste di Antonio Conte e quali le risposte dell'Inter, nella persona di Steven Zhang? La Gazzetta dello Sport prova a raccontare nel dettaglio le posizioni e le prerogative delle due parti che oggi si vedranno per il confronto decisivo.
Per proseguire con entusiasmo il suo percorso all'Inter, Conte chiede sostanzialmente tre cose:
- più protezione mediatica, visto che nel recente passato si è sentito poco spalleggiato dai dirigenti
- più potere decisionale, cercando di snellire la catena di comando nerazzurra, anche in termini di tempi
- rinforzi top, ovvero creare un organico con innesti di qualità che permetta di dare l'assalto alla Scudetto

La proprietà risponderà a Conte e in caso di sviluppo positivo della discussione farà due richieste:
- il mercato ha dei paletti, i rinforzi saranno di qualità ma per ulteriori spese elevate (dopo Hakimi) servirà cedere qualche titolare
- comunicazione più soft, con uno stop ad uscite in stile post Bergamo o Colonia, quindi lesive della reputazione del club

09.42, il punto di Tuttosport - Per il quotidiano Tuttosport, quella che si è dato il presidente dell'Inter Steven Zhang è una mission impossible. Il gruppo Suning ha espresso molta preoccupazione per la situazione e soprattutto per il rischio di dover andare incontro ad una spesa fuori controllo per quel che concerne la panchina: in caso di addio a Conte, infatti, l'Inter avrebbe a libro paga l'ex ct con i suoi 12 milioni netti all'anno per due anni, Luciano Spalletti (9 milioni il costo per il club) e il nuovo tecnico, verosimilmente Massimiliano Allegri. Per questo, ma non solo, Zhang proverà a salvare quello che per il quotidiano è un rapporto in frantumi.

09.27, il punto del Corriere dello Sport - L'incontro, con ogni probabilità, si terrà all'interno della sede nerazzurra di Viale della Liberazione. E secondo il Corriere dello Sport il presidente Zhang non ha ancora abbandonato l'idea di riuscire a trovare il modo di ricomporre l'evidente frattura creatasi con Antonio Conte. Molto, in tal senso, dipenderà dall'atteggiamento di Conte e dalle sue eventuali richieste. Almeno inizialmente Beppe Marotta e Piero Ausilio resteranno estranei al confronto, venendo coinvolti se e solo se dovesse aprirsi uno spiraglio di pace e rinnovata collaborazione.

09.18, il punto della Gazzetta dello Sport - Oggi è il giorno della verità per il futuro della panchina nerazzurra con l'incontro fra Steven Zhang e Antonio Conte. Si registrano dei segnali di apertura e una riconciliazione, anche se gli strascichi dopo la finale di Colonia sono importanti. Tutto dipenderà dalle intenzioni del tecnico: se verrà appurato che non ci sono più le condizioni per continuare si passerà al discorso economico, cercando di risolvere la questione dei due anni di contratto ancora rimanenti. La proprietà dalla sua ha il "sì" di Massimiliano Allegri. In caso il rapporto Conte-Inter dovesse proseguire la conversazione si sposterà sul mercato e su come rinforzare la squadra: è già arrivato Hakimi, ma al tecnico non basta.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000